menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Maurizio Pannella

Maurizio Pannella

Pro Piacenza - Entro il 17 gennaio la nuova fideiussione, altrimenti arriva un -8. Il 28 l'udienza prefallimentare

La società è chiamata a sostituire in 10 giorni la Finworld se non vuole andare incontro a una maxi multa e a una penalizzazione. Nei prossimi giorni arriverà un -11 per la vicenda stipendi. Se Pannella non trova giocatori per la gara del 20 gennaio il Pro sarà radiato

Con un comunicato stampa fiume la Corte Federale di Appello ha pubblicato le motivazioni dell’accoglimento del ricorso di Figc, Viterbese e Rimini sul caso delle fideiussioni Finworld, spiegando tutta la vicenda fin dal suo inizio e concludendo che le società “Reggina, Matera, Pro Piacenza e Cuneo hanno il termine perentorio di 10 giorni a partire dal 7 gennaio per depositare presso la Lega di appartenenza una nuova garanzia fideiussioria dell’importo di 350 mila euro”.
In caso di inadempimento scatteranno le sanzioni previste, cioè la multa di 350 mila euro e la penalizzazione di 8 punti in classifica.
A riguardo è necessario sottolineare come il Pro Piacenza, ultimo in classifica a 13 punti a cui è già stato affibbiato un -3 in classifica (-1 per aver presentato la fideiussione non valida in ritardo e -2 per non aver giocato contro Pro Vercelli e Juventus U23), è in attesa anche di 1 punto di penalizzazione per non essere sceso in campo contro il Siena il 30 dicembre scorso e un -10 per aver pagato in ritardo gli stipendi di luglio e agosto e non aver ancora saldato emolumenti e contributi di settembre e ottobre ai propri giocatori.
La società rossonera guidata da Maurizio Pannella avrà dunque un altro -11 in classifica sicuramente e se non presenterà una nuova fideiussione entro il 17 gennaio si aggiungerà anche un -8 per un totale di -19 punti da decurtare dagli attuali 13.
Problemi minori, tuttavia, per il Pro Piacenza che non ha più una squadra da mandare in campo il 20 gennaio contro l’Alessandria, se i rossoneri salteranno anche questa partita saranno radiati dal campionato e per questo motivo Pannella, insieme a un paio di nuovi collaboratori visto che tutti i dirigenti si sono dimessi, sembra stia cercando di convincere i giovani della Berretti a giocare le prossime gare del 20 gennaio con l’Alessandria, quella del 23 a Pistoia e ancora il 27 con l’Olbia al Garilli. Problemi finiti? Nemmeno per sogno: il Pro Piacenza, infatti, deve anche trovare un campo su cui giocare o se vuole tornare al Garilli deve saldare al Piacenza gli arretrati (gara con l’Arezzo) e le prossime due partite del 20 e 27 gennaio.

Intato il tribunale di Piacenza ha infatti fissato per il 28 gennaio la prima udienza pre-fallimentare conseguenza diretta di due istanze presentate da altrettante società che vantano crediti con il club rossonero.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento