Mercoledì, 4 Agosto 2021
Serie C

Il "caso Modena" è solo l'ultimo della via Crucis emiliana. E' ora che la Lega stabilisca nuove regole

Il Modena si avvia verso la radiazione a campionato in corso, i canarini ripartiranno se va bene dai dilettanti. Prima di loro, nel giro di pochi anni, ci sono passati Piacenza, Parma, Spal, Ravenna e Rimini. La Lega deve essere supervisore e garante nella cessione dei club

Il caso Modena - che ufficialmente non è ancora chiuso, ma lo sarà a breve con il terzo 0-3 a tavolino e la conseguente radiazione decisa dalla Lega nei prossimi dieci giorni - è solamente l’ultimo tassello della via Crucis emiliana. Ora il Modena, prima la Spal, il Ravenna, il Parma, il Rimini e il Piacenza. Tutti club con un passato glorioso che hanno annusato, visto o vissuto la Serie A e che negli ultimi 6 o 7 anni sono stati costretti a ripartire dai dilettanti. Ognuna di queste ha una storia particolare alle spalle, inutile fare la gara a “chi ha sofferto di più” anche se, onestamente, la fine del Modena è davvero incredibile perché avviene a due mesi dall’inizio del campionato con i tifosi che oltre al teatrino dei salvatori della patria dell’ultimo istante - questo è il gran classico delle settimane pre fallimentari - si sono pure sciroppati due partite perse a tavolino con lo stadio chiuso, uno 0 in classifica e un imminente penalizzazione che sfiorerà i 10 punti.

E’ ora che la Lega metta un freno definitivo a queste situazioni perché oltre ai calciatori - ai quali va sempre la solidarietà ma che troveranno un nuovo ingaggio - ai dipendenti - loro sì che entrano in un vero dramma con la perdita del posto di lavoro - o tifosi, a rimetterci, e molto, è proprio la Lega stessa che subisce un danno di immagine e credibilità. Il prodotto perde colpi, ogni anno i gironi sono martoriati dalle penalizzazioni e ben venga la riforma dei campionati ma in concomitanza è strettamente necessario che la Lega trovi nuovi parametri, se necessario più stringenti, all’atto delle iscrizioni: la fideiussione non basta più. E’ necessario avere le garanzie economiche prima di iscriversi e occorre che la stessa Lega possa intervenire, come garante o supervisore, nella cessioni dei club perché negli ultimi anni se ne stanno vedendo di tutti i colori.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il "caso Modena" è solo l'ultimo della via Crucis emiliana. E' ora che la Lega stabilisca nuove regole

SportPiacenza è in caricamento