menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Verso Arezzo-Piacenza: Franzini pensa ancora al 4-3-1-2. Si ferma Troiani

I biancorossi sabato sera (ore 20.30) cercheranno di consolidare la seconda posizione nello scontro diretto contro i toscani, unica formazione imbattuta tra le mura di casa

Venerdì la rifinitura poi la partenza per Arezzo, dove il Piacenza sabato sera (ore 20.30) cercherà di consolidare la seconda posizione in classifica nel big match di giornata. Un turno in realtà che dirà molto sulla graduatoria del Girone A perché si sfidano negli scontri diretti 5 delle prime 6 in graduatoria: oltre la sfida tra toscani (mai sconfitti in casa) e biancorossi (miglior squadra da trasferta) ci sono anche Entella-Siena e Pisa Carrarese.

ANCORA IL TREQUARTISTA
Franzini sembra orientato a confermare lo stesso modulo visto in avvio contro la Pistoiese, cioè il 4-3-1-2, da capire se con Nicco o Sestu nel ruolo di trequartista; il primo è in vantaggio perché garantisce un maggior raccordo tra il reparto offensivo e il centrocampo, con il secondo spostato avanti e più accentrato insieme a Ferrari. In questo scacchiere a essere sacrificato sarebbe Terrani. A centrocampo probabilmente si sceglieranno i muscoli di Della Latta e Porcari con Marotta in cabina di regia. Dietro formazione obbligata: Barlocco e Corsinelli sugli esterni, Pergreffi e Bertoncini cerniera centrale a protezione di Fumagalli.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento