Questo sito contribuisce all'audience di

Piacenza - Subito quattro partite in dieci giorni. A Vercelli out Silva e Pesenti, pronti Bertoncini e Romero

I biancorossi scalpitano per l'imminente inizio di stagione. Si parte mercoledì contro la Pro Vercelli, al Piola si ritorna anche il 26 settembre con il Gozzano, in mezzo l'esordio al Garilli contro il Pontedera (il 23) e a fine mese arriva il Pisa

Che campionato sarà potrà dirlo solamente il campo, di certo in casa Piacenza nelle ultime ore si è tirato un sospiro di sollievo perché, finalmente, si parte. Da evidenziare le parole di Franzini dette dopo l’uscita dei gironi - «è difficile tenere una squadra sulla corda per due mesi senza giocare» - sintomo di come la truppa biancorossa sia carica per l’imminente inizio di stagione.
Le code polemiche sui mancati ripescaggi in B costringeranno il Piacenza ad attendere fino a mercoledì (la Pro Vercelli nutre ancora qualche speranza con i ricorsi al Tfn e al Tar) ma ormai ci siamo: l’appuntamento con l’esordio è per il 19 settembre (ore 20.30) al Silvio Piola. Dopodiché agli emiliani toccherà una vera centrifuga di partite: domenica 23 esordio al Garilli contro il Pontedera, poi turno infrasettimanale in trasferta ancora a Vercelli contro il Gozzano mercoledì 26 e chiusura del mese, domenica 30, in casa contro il Pisa. Quattro partite nel giro di dieci giorni, di cui due scontri diretti contro le big Pro Vercelli e Pisa. Pronti via si assegneranno 12 punti e il Piacenza non deve farsi trovare impreparato se vuole recitare una parte importante.
La squadra scoppia di salute e ha una gran voglia di giocare, testimoniata dal fatto che in un primo momento i dirigenti di via Gorra avevano chiesto l’anticipo, poi negato dalla Pro, di giocare già domenica 16.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dal catrame di Centocelle a Zidane. «Il più forte che ho visto. E quanto menava Cleto in allenamento». La vita di Daniele Moretti

  • Covid19 - I dati di martedì 31 marzo: 27 morti a Piacenza, il totale sale a 543. E' ancora un giorno di dolore

  • Maradona, Bruno Conti, Baresi e il Piacenza tutto italiano. Il capitano Settimio Lucci ci racconta 20 anni di carriera

  • De Joannon all’attacco: «Ho dato la mia disponibilità per dare una mano. Da medico voglio combattere il coronavirus»

  • Calcio Dilettanti e Podenzano in lutto: ci lascia Abele Boselli. «E' la storia che se ne va»

  • Magnacavallo, primario del Pronto Soccorso: «Vediamo una diminuzione degli accessi, la situazione inizia a essere più gestibile»

Torna su
SportPiacenza è in caricamento