rotate-mobile
Piacenza Calcio

Piacenza - Scazzola: «Contro il Seregno sarà fondamentale il risultato, la classifica va migliorata»

Ultima di andata sabato al Garilli (ore 14.30) per i biancorossi che torneranno in campo poi martedì a Trento prima della pausa di Natale. Il tecnico: «Sono contento a metà perché potevamo avere qualche punto in più»

Partita indecifrabile quella che aspetta il Piacenza sabato pomeriggio al Garilli (ore 14.30) contro il Seregno, ultimo appuntamento del girone di andata e penultimo del 2021 visto che i biancorossi saranno nuovamente in campo a Trento martedì (alle 18) nel primo turno dopo il giro di boa.
Partita indecifrabile perché il Seregno sarebbe un cliente scomodissimo, che spesso ha messo in crisi squadre di calibro ma i recenti fatti che hanno travolto il club brianzolo (la procura di Monza ipotizza i reati di minaccia e violenza privata dopo la denuncia di alcuni giocatori) sembrano aver avuto ripercussioni sulla formazione lombarda che nell’ultimo turno è letteralmente crollata in casa contro il Lecco (1-4).

Seregno che sopravanza di un punto in classifica il Piacenza (22 contro 21) e quindi rappresenta anche una bella occasione per mettete la freccia e mantenersi a ridosso della zona playoff, cioè del decimo posto.
Dal campo: Cesarini non recupera, Corbari per un paio di mesi sarà assente, si prospetta però un impiego dal primo minuto di Dubickas (fin qui l’attaccante più prolifico dei biancorossi) in attacco al fianco di Raicevic, con Gonzi e Parisi sugli esterni e il terzetto formato da Sulijc, Marino e De Grazia a centrocampo.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piacenza - Scazzola: «Contro il Seregno sarà fondamentale il risultato, la classifica va migliorata»

SportPiacenza è in caricamento