rotate-mobile
Martedì, 16 Aprile 2024
Piacenza Calcio

Piacenza - Rossini: «Rimaniamo concentrati, da oggi inizia un altro campionato». Le pagelle

Recino è il solito cecchino ma va in squalifica e salterà la gara contro il Ponte San Pietro. Iob e Napoletano sono una garanzia. Il tecnico: E’ giusto essere contenti, ma essere primi adesso non conta. Da martedì voglio un gruppo concentrato perché inizia un nuovo percorso»

San Rocco Trasporti Banner

Così mister Rossini dopo la vittoria contro il Crema che vale il primato in classifica, anche se la Varesina dovesse vincere mercoledì il recupero contro la Pro Palazzolo comunque aggancerebbe i biancorossi a quota 60 punti. «Devo fare i complimenti alla squadra: siamo stati bravi ad attendere la pressione dei nostri avversari per trovare gli spazi per attaccare, anche se non siamo stati abbastanza incisivi negli ultimi metri e su questo punto dobbiamo migliorare. Il Crema ha dimostrato di essere una squadra forte e organizzata. La classifica? E’ giusto essere contenti, ma essere primi adesso non conta; da martedì voglio vedere un gruppo concentrato perché da questo momento inizia un altro campionato in cui saremo attesi da sette finali e non possiamo assolutamente permetterci di mollare di mezzo centimetro. Quali aspetti conteranno maggiormente da qui alla fine del campionato? Voglia di vincere, personalità, esperienza e cattiveria agonistica».

Match winner il solito Recino, capocannoniere del campionato ed ex di turno che salterà però la partita di domenica contro il Ponte San Pietro. Il centravanti, ammonito, era in diffida e sarà fermato un turno. «Oggi era fondamentale vincere per proseguire questa striscia positiva iniziata dopo la sosta. Il mio gol? E’ stato importante perché ci ha consentito di portare a casa tre punti pesantissimi. Nel primo tempo non abbiamo fatto benissimo sotto il profilo del ritmo, mentre nella ripresa le cose sono andate meglio. Il mio rapporto col mister è sempre stato ottimo, con lui ognuno di noi sta crescendo sensibilmente. Il Ponte San Pietro? Sarà una partita difficile come tutte quelle che restano da qui alla fine della stagione. Marquez? Oltre ad essere un grande giocatore è un ragazzo fantastico che si mette sempre a disposizione. Questo gruppo è più coeso che mai».

Le pagelle

Moro 7: vive un pomeriggio di gran tranquillità, poi a 5’ dalla fine blinda con una parata più di istinto che di tecnica sulla botta vincente di Gallo e viene anche aiutato dal provvidenziale intervento di Zini sulla linea. Chiamato in causa una volta è pronto, parata che vale tre punti e la vetta della classifica.

Napoletano 6.5: non gioca un gran partita in fase propositiva ma è comunque molto (molto) accorto nella fase difensiva e nonostante sia un po’ impreciso, soprattutto nel primo tempo, lì a destra rimane una gran bella garanzia per la squadra.

Silva 6.5: soffre zero, sollecitato poco vero, ma quando viene chiamato in causa non sbaglia mezza virgola.

Somma 6.5: blinda il reparto, marca bene, se il Crema davanti combina pochino è merito anche dei due centrali.

Iob 7: che bella la crescita di questo ragazzo che sta procedendo a ritmo spedito e sembra pronto per un campionato superiore. Gioca bene a destra, poi viene spostato per necessità a sinistra e fa altrettanto. E’ sempre ordinato, attento nelle due fasi, si propone e c’è poco da dire sul gol perché nasce da un suo gran recupero sulla trequarti campo.

Ndoye 6.5: sarà che a volte pasticcia un po’ troppo, ma da quando segue Rossini è diventato un altro giocatore. Raddoppia, si propone nel 4-4-2 e nel 4-3-3, spesso e volentieri lo troviamo in difesa ad aiutare e coprire. Non lesina corsa e fatica. Dal 30’ st Russo 6: entra in un momento delicato e tiene la posizione.

Gerbaudo 6: pochi inserimenti, poco ritmo, non trova quasi mai la luce. Bene il fatto che sia tornato in campo perché è uno dei più importanti in rosa e la sua esperienza sarà fondamentale, però si vede che si è allenato a strappi da Natale in poi. Dal 10’ st Zini 6.5: entra e sveglia il Piacenza. Sale la pressione, sale la pericolosità e poi salva un pallone sulla linea che vale quanto un gol.

Bachini 6 +: ordinato, pulito, diligente nel ruolo. E’ un geometra del centrocampo, però alcuni rifornimenti mancano per troppo tempo là davanti. Dal 38’ st Artioli SV.

Corradi 6.5: come al solito parte piano, poi cresce e alla fine sfodera l’ennesima prestazione con una gran dose atletica e di corsa. Bravissimo sul gol, quando Iob gli recapita il pallone lui va subito dritto in mezzo di prima intenzione.

D’Agostino 5.5: un po’ troppo spento. Trova un mezzo assist nel primo tempo, per il resto è avulso dalla partita e si accende solo a tratti. Ha tirato la carretta per mesi e mesi, ora è in flessione. Dal 30’ st Kernezo 6: anche lui entra in un momento difficile del match, è bravo a fare quanto richiesto ed è sfortunatissimo sul palo al 95’.

Recino 6.5: e che gli volete dire? Che non ha visto mezzo pallone per due terzi di partita e ha fatto solo a sportellate? Ok, però alla prima occasione buona in un modo o nell’altro schiaffa dentro il gol che vale la vetta della classifica. Dal 38’ st Marquez SV.

Rossini 9: sì, voto che tiene conto degli ultimi mesi. Arrivò nel girone di andata proprio contro il Crema al Garilli e con il Piacenza addirittura fuori dalla zona playoff. Ora, a distanza di un girone, vince col Crema ed è primo. E anche qui: cosa vogliamo dirgli se non un bravo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piacenza - Rossini: «Rimaniamo concentrati, da oggi inizia un altro campionato». Le pagelle

SportPiacenza è in caricamento