rotate-mobile
Martedì, 16 Aprile 2024
Piacenza Calcio

Piacenza - Rossini, appello alla città: «Abbiamo bisogno dei piacentini». Domenica c'è il Club Milano al Garilli

Il tecnico alla vigilia della settimana che può essere decisiva. «Abbiamo davanti tre gare importanti, ma pensiamo a fare un passo alla volta. «I nostri tifosi sono il top, chiedo però aiuto anche a chi non viene spesso alla stadio». Andreoli e Bachini ok, Tourè in dubbio, Gerbaudo out. D'Agostino è squalificato

San Rocco Trasporti Banner

Si riaccendono i riflettori sul campionato del Piacenza, fermo ai box della Serie D negli ultimi due turni e alla vigilia della settimana forse più importante della stagione. I biancorossi domenica ospitano il Club Milano ammazza grandi (ha già battuto Palazzolo e Caldiero) e che di fatto, nel girone di andata, aprì proprio la crisi degli emiliani che portò all’esonero di Maccarone. Dopodiché mercoledì 28 ci sarà lo scontro diretto in casa della capolista Arconatese (domenica va nella tana della Varesina, terza in classifica) per chiudere la settimana domenica 3 marzo, sempre in trasferta, contro il Palazzolo che occupa la quarta posizione. Il Piacenza è quinto a -6 dalla vetta e non può più permettersi di perdere terreno a partire già dalla gara contro il Club Milano.
Torna a parlare anche il tecnico Stefano Rossini alla vigilia del match, facendo subito una premessa: «Ho sempre detto che chi vincerà questo campionato lo farà, molto probabilmente, all’ultima giornata perché un grande equilibrio. Noi siamo in ritardo in classifica, ma ogni domenica può accadere di tutto, quindi ci andrei cauto a parlare di “settimana decisiva” o di ultima spiaggia per rientrare in corsa. Serve grande equilibrio da parte nostra, dell’ambiente e dei tifosi». E proprio sui tifosi il tecnico spende una parola.
«Sono meravigliosi perché non ci abbandonano mai, sono sempre al nostro fianco e credetemi quando vi dico che il tifo dà una spinta particolare, è davvero il 12esimo uomo. Colgo quindi l’occasione per fare un appello alla città e ai piacentini che per diversi motivi non vengono alla stadio: abbiamo bisogno di voi, dei piacentini, per centrare questo obiettivo. Abbiamo davanti 12 finali e c’è bisogno dell’aiuto di tutti».

Rossini passa poi ad analizzare queste due settimane in cui la squadra ha potuto ricaricare le batterie e risolvere alcune situazioni. «Bassanini è regolarmente rientrato in gruppo e può giocare senza problemi, chiaramente andrà gestito perché arriva da cinque partite al Viareggio e davanti ce ne sono altre tre in una settimana. Lo stop di Andreoli è da valutare e decideremo all’ultimo, comunque in linea di massimo il giocatore sta bene. Per Tourè la situazione è leggermente diversa. Si è allenato con la squadra venerdì per la prima volta dopo alcuni giorni, ha patito una noia muscolare e valuteremo attentamente. Bachini c’è e si allena con noi da diversi giorni». Più complessa la situazione legata a Gerbaudo che, tra uno stop e l’altro per un dolore al ginocchio, è fermo da quasi due mesi.
«Ne abbiamo parlato tante volte, è una situazione spinosa perché essendo legata al dolore va a sensazione personale. Certamente, anche se recuperato, non può andare in campo subito perché non gioca da prima di Natale».

Infine uno sguardo al percorso del Piacenza. «Se iniziamo a fare dei calcoli ci facciamo del male da soli, pensiamo a una sola cosa: vincere col Club Milano, dopodiché penseremo alle due trasferta ad Arconate di mercoledì e Palazzolo domenica. E’ vero che domenica non ci sarà D’Agostino, tuttavia abbiamo diverse soluzioni. Davanti ci troviamo una squadra atletica e fisica, con gamba, che mantengono un atteggiamento difficile da scardinare in campo con una tendenza a difendere molto bene per poi ripartire in velocità».
Dal campo: Bachini e Andreoli sono ok e comunque convocati, più difficile la situazione di Tourè che può andare in panchina, Gerbaudo probabilmente sarà out mentre D’Agostino sconta un turno di squalifica.

Probabile formazione Piacenza (4-4-2) - Moro; Iob, Silva, Somma, Artioli; Ndoye, Corradi, Andreoli, Bassanini; Marquez, Recino.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piacenza - Rossini, appello alla città: «Abbiamo bisogno dei piacentini». Domenica c'è il Club Milano al Garilli

SportPiacenza è in caricamento