Questo sito contribuisce all'audience di

Piacenza - Ritmo da big nel girone di ritorno. Si lavora già al futuro: Franzini e Matteassi i punti fermi

A un certo punto della stagione il tecnico - che ha un contratto fino al 2019 - ha sentito venir meno la fiducia ma l'ottimo mercato del ds Matteassi, il ritorno al 4-3-3 e i risultati hanno spazzato i dubbi. Si punta a innesti mirati e di qualità

Arnaldo Franzini, quella del "centenario" sarà la sua quarta stagione alla guida del Piacenza

La bella, robusta e convincente vittoria del Piacenza sul campo Siena ha regalato ai biancorossi la certezza aritmetica dell’8a posizione in campionato, che significa poter giocare il primo turno secco dei playoff in casa (con il pareggio come risultato favorevole) e, in caso di passaggio, il secondo turno probabilmente in trasferta. C’è però la ventilata penalizzazione che potrebbe arrivare mercoledì per il caso del ritardo nel versamento Irpef, sono coinvolte una decina di società (tra cui anche il Pro): se davvero dovesse arrivare un -2 allora al Piacenza servirebbe ancora un punto nell’ultima gara interna di sabato contro un Livorno già promosso in B e a cui, proprio il Piacenza, ha fatto questo regalo vincendo a Siena. Insomma si vedrà mercoledì - è attesa per quel giorno la sentenza del Tribunale Federale - ma ciò non va ad intaccare lo splendido girone di ritorno dei biancorossi che da gennaio a oggi hanno corso al ritmo delle battistrada. Dal mercato di gennaio (3a-18a giornata) a oggi il Piacenza ha staccato 28 punti, meglio ha fatto solo l’Alessandria (29) e dietro c’è la Carrarese con 27. Insomma, l’intelaiatura è stata trovata da Matteassi e plasmata da Franzini, in estate si dovrà lavorare su innesti mirati, di qualità ed esperienza.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ora si deve chiudere il campionato e poi concentrarsi sui playoff, che durano oltre un mese con i primi due turni nel proprio girone in gare uniche, dopodiché si accede alla fase nazionale con andata e ritorno per ottavi, quarti e semifinali. Solo la finalissima (a Pescara) è in gara unica. In pratica un campionato tutto nuovo (nove partite per arrivare in fondo) in cui il Piacenza si presenta sicuramente come la classica “squadra da evitare” ma non è il favorito. Comunque andrà a a finire la stagione è svoltata e si è chiusa positivamente, tanto che in via Gorra sono già iniziate le manovre per l’annata 2018/2019, cioè quella del centenario, cioè quella in cui il Piacenza dovrà dare l’impressione di poter fare qualcosa di ancora più ambizioso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - Il Dpcm chiude Seconda e Terza Categoria. Si gioca in D, Eccellenza, Promozione e Prima

  • Dilettanti - Tutti i risultati della domenica. Bobbiese e valanga. Bene Vigolo e Alsenese. Spes e Ziano super

  • Dilettanti - Il Dpcm chiude Terza e (forse) Seconda Categoria, le uniche che non hanno avuto problemi

  • Piacenza-Olbia: 1-1 il missile di Corradi al 90' vale il pareggio

  • Pistoiese-Piacenza 2-1: nuova beffa nel recupero a firma di Chinellato

  • Risultati e classifiche di Juniores, Allievi e Giovanissimi. Il Dpcm chiude i campionati Provinciali

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SportPiacenza è in caricamento