Questo sito contribuisce all'audience di

Piacenza - Marco Gatti: «Ci crediamo nella promozione. Franzini? Mai avuto dubbi su di lui»

Il presidente parla e racconta le sue sensazioni nel mese decisivo. «L'Entella è davanti ma se noi le vinciamo tutte possiamo farcela. I playoff? Adesso non voglio nemmeno sentirli nominare»

Il presidente Marco Gatti con il tecnico Arnaldo Franzini

La vittoria di Novara ha riportato l’Entella a +4 sul Piacenza e spento, almeno per il momento, gli ardori di rimonta dei biancorossi (vota qui il nostro sondaggio). Non cambia un granché rispetto a prima: in sostanza i liguri possono ancora permettersi un passo falso, a differenza del Piacenza che è chiamato a non sbagliare se vuole coltivare il sogno di arrivare allo scontro diretto del 23 aprile con la freccia del sorpasso accesa.
Si potrebbe anche dire che i biancorossi viaggiano spediti verso un altro obiettivo, cioè quello di mantenere la seconda posizione che vale «oro colato» - tanto per usare l’espressione di Franzini sabato scorso - in chiave playoff tuttavia, in società, a partire proprio dal tecnico («ma oggi non firmerei per il secondo posto») per arrivare fine a Marco Gatti, non vogliono sentire calcoli. «Non parlatemi di playoff - ci dice il presidente di via Gorra - perché adesso non li prendo nemmeno in considerazione. Sono convinto che andremo in B se facciamo 6 vittorie nelle ultime 6 gare. E’ un obiettivo difficilissimo ma ci credo fortemente».
Insomma l’entusiasmo c’è ed è sicuramente un bene, andrà però gestito e in caso di mancato sorpasso all’Entella l’ambiente dovrà essere bravo - e non è scontato - a saper ammortizzare anche l’eventuale contraccolpo psicologico lanciandosi a capofitto nella seconda chance: i playoff.

Facciamo un passo indietro presidente: giocarsi il campionato ad aprile è di per sé gratificate, alla fine l’obiettivo non era questo?
«Sì è vero ma se devo essere sincero sto vivendo questo periodo piuttosto male, nel senso che sono davvero molto teso. Ci credo fortemente in questo campionato e soffro maledettamente a ogni partita».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Cos’è che la convince così tanto? In fondo l’Entella è a +4 e se non sbagliano mai in B ci vanno loro.
«Sicuramente l’aspetto della forma fisica sarà fondamentale nel rush finale. Noi stiamo benissimo, si vede da tempo ed è stato chiaro sabato sera. Inoltre i calciatori sono tutti a disposizione, abbiamo una rosa lunga e profonda con giocatori pronti a entrare a partita in corso e che hanno la capacità di cambiare l’andamento di una gara. I liguri, invece, sono in calo».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nonostante la partita a porte chiuse arriva un Daspo per lo storico leader della curva piacentina, Davide Reboli

  • Piacenza sconfitto 3-1 dal Cittadella, i biancorossi giocano bene ma soffrono troppo sulle palle alte

  • Lega Pro - Ufficiali i Gironi A, B e C per la stagione 2020/2021. Il Piacenza è con le toscane, lombarde e piemontesi

  • Piacenza - Primavera Sampdoria: 3-0, decidono la rete di Renolfi e la doppietta di Siani

  • Prima vittoria per il Piacenza che supera la Primavera della Sampdoria. Villanova crea, Siani segna

  • Piacenza - C'erano molti tifosi in Santa Maria di Campagna per la messa in ricordo di Nicola Pagani

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SportPiacenza è in caricamento