Questo sito contribuisce all'audience di

Piacenza - Marco Gatti: «Ci crediamo nella promozione. Franzini? Mai avuto dubbi su di lui»

Il presidente parla e racconta le sue sensazioni nel mese decisivo. «L'Entella è davanti ma se noi le vinciamo tutte possiamo farcela. I playoff? Adesso non voglio nemmeno sentirli nominare»

Il presidente Marco Gatti con il tecnico Arnaldo Franzini

La vittoria di Novara ha riportato l’Entella a +4 sul Piacenza e spento, almeno per il momento, gli ardori di rimonta dei biancorossi (vota qui il nostro sondaggio). Non cambia un granché rispetto a prima: in sostanza i liguri possono ancora permettersi un passo falso, a differenza del Piacenza che è chiamato a non sbagliare se vuole coltivare il sogno di arrivare allo scontro diretto del 23 aprile con la freccia del sorpasso accesa.
Si potrebbe anche dire che i biancorossi viaggiano spediti verso un altro obiettivo, cioè quello di mantenere la seconda posizione che vale «oro colato» - tanto per usare l’espressione di Franzini sabato scorso - in chiave playoff tuttavia, in società, a partire proprio dal tecnico («ma oggi non firmerei per il secondo posto») per arrivare fine a Marco Gatti, non vogliono sentire calcoli. «Non parlatemi di playoff - ci dice il presidente di via Gorra - perché adesso non li prendo nemmeno in considerazione. Sono convinto che andremo in B se facciamo 6 vittorie nelle ultime 6 gare. E’ un obiettivo difficilissimo ma ci credo fortemente».
Insomma l’entusiasmo c’è ed è sicuramente un bene, andrà però gestito e in caso di mancato sorpasso all’Entella l’ambiente dovrà essere bravo - e non è scontato - a saper ammortizzare anche l’eventuale contraccolpo psicologico lanciandosi a capofitto nella seconda chance: i playoff.

Facciamo un passo indietro presidente: giocarsi il campionato ad aprile è di per sé gratificate, alla fine l’obiettivo non era questo?
«Sì è vero ma se devo essere sincero sto vivendo questo periodo piuttosto male, nel senso che sono davvero molto teso. Ci credo fortemente in questo campionato e soffro maledettamente a ogni partita».

Cos’è che la convince così tanto? In fondo l’Entella è a +4 e se non sbagliano mai in B ci vanno loro.
«Sicuramente l’aspetto della forma fisica sarà fondamentale nel rush finale. Noi stiamo benissimo, si vede da tempo ed è stato chiaro sabato sera. Inoltre i calciatori sono tutti a disposizione, abbiamo una rosa lunga e profonda con giocatori pronti a entrare a partita in corso e che hanno la capacità di cambiare l’andamento di una gara. I liguri, invece, sono in calo».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Ministra De Micheli: «A scuola turni dalle 8 alle 20, sui banchi anche la domenica». Salta tutta l'organizzazione dello sport?

  • Como-Piacenza 0-0: buon punto per i biancorossi

  • Piacenza - Le pagelle: Libertazzi salva il pareggio. Belle prove per Ballerini, Heatley e Galazzi

  • Una bella Piacenza supera 3-1 Ravenna, ma si infortuna Grozer che lascia il PalaBanca con le stampelle

  • Piacenza - Lunedì sera posticipo a Como, biancorossi sempre in emergenza. Manzo: «Voglio una reazione»

  • Piacenza - Di Battista traccia il primo bilancio. «Ci serve solo poter lavorare con continuità e serenità»

Torna su
SportPiacenza è in caricamento