Venerdì, 25 Giugno 2021
Piacenza Calcio

Piacenza - Le pagelle: partita perfetta dei biancorossi. Cesarini segna e inventa, Lamesta chiude i conti

Gran prova di tutta la squadra che va in campo senza pensare ai risultati delle avversarie, non fa calcoli e si prende una meritatissima salvezza. Difesa sugli scudi, centrocampo di lotta e di governo. E la panchina è decisiva

Palma 7,5: è la mente e il cuore di questo Piacenza, una squadra maturata tantissimo sotto la guida di Scazzola e scaldata dalla sua buona regia. Anche stavolta è andata così, con lui che è sempre l’uomo giusto a cui affidare la palla nei momenti complicati.

Corbari 7: anche lui, insieme a Palma, è un uomo simbolo di questa stagione. Non solo per i gol segnati, ma anche per la fisicità che ha saputo conferire al centrocampo. A Vercelli è un vero dominatore della mediana, tra l’altro al cospetto di una squadra tutt’altro che debole. Dal 24’ st Scorza 7: entra molto bene in partita e serve due assist: il primo, non sfruttato, a De Respinis, l’altro invece è decisivo per la rete salvezza di Lamesta.

Gonzi 7: si propone con continuità e prova diverse giocate con la solita personalità. Nel primo tempo, va pure vicino al gol. La Pro lo patisce costantemente molto quando punta il fondo e cerca il cross.

Cesarini 7,5: ha il grosso merito di spianare la strada con un gol fondamentale, il terzo da quando veste il biancorosso. Il suo apporto è decisivo anche sull’azione del raddoppio, quando serve Scorza con una giocata fine e intelligente. Dal 39’ st Maio s.v.

De Respinis 7: mezzo punto in meno per il gol sbagliato nel secondo tempo, anche se in quell’occasione va sottolineato al riflesso felino del portiere. Il primo gol, invece, nasce grazie a una sua spizzata che si trasforma nell’assist sblocca partita a Cesarini.  Dal 24’ st Lamesta 7,5: di solito il destro lo usa pochissimo, stavolta gli è servito a piazzare la zampata decisiva sulla salvezza biancorossa. È cresciuto moltissimo da inizio stagione e, limando ancora qualcosa, può davvero diventare un giocatore importante per la causa biancorossa.

All. Scazzola 8: nel voto c’è il riconoscimento al grande lavoro svolto in questi mesi. Non era facile ereditare una squadra depressa e sul fondo della classifica per poi condurla alla salvezza diretta, addirittura con un turno d’anticipo. La vittoria con la Pro Vercelli è solo l’ultimo capolavoro di una serie che comprende i successi con Como e Alessandria. Purtroppo il pubblico non c’è, ma se ci fosse stato gli avrebbe senz’altro tributato un lunghissimo applauso di ringraziamento.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piacenza - Le pagelle: partita perfetta dei biancorossi. Cesarini segna e inventa, Lamesta chiude i conti

SportPiacenza è in caricamento