Domenica, 19 Settembre 2021
Piacenza Calcio

Piacenza - Le pagelle: Corbari è onnipresente, benissimo la difesa. Davanti è buio pesto

Palma si spegne presto, Visconti è in affanno. Cesarini deve dare di più, positivo l'esordio di Stucchi dall'inizio.

Foto Trongone

Palma 6: partita dai due volti. E’ senz’altro prezioso in avvio di match perché catalizza palloni e detta i tempi. Col passare dei minuti spegne luce e idee, inoltre calcia male una quantità piuttosto importante di piazzati e da uno con la sua tecnica ci aspettiamo sempre qualcosa in più degli altri. Dal 38’ st Miceli SV.

Visconti 5.5: è in affanno da un paio di giri, si vede, però è anche quello che ha tirato la carretta finora. Dal 13’ st Lamesta 5.5: non riesce a incidere come le altre volte anzi, in un paio di situazioni interessanti poteva fare decisamente meglio e invece va a sbattere contro l’avversario.

Maio 5: mai in partita. Sgomita, lotta, sbuffa e poi esce dopo 45’ anonimi. Dal 1’ st Cesarini 5.5: si guadagna una bella occasione per il vantaggio ed è il portiere ospite a dirgli di no. Poi confeziona due ripartenze interessanti. Perché non è sufficiente? Da uno come lui ci aspettiamo molto di più, soprattutto ci aspettiamo che sia disponibile a brevissimo per 90’ perché tra 11 partite è finito il campionato.

Gonzi 6: lì davanti è senz’altro il più attivo. E’ vero, si accende a sprazzi, però quando gli riesce per la Giana Erminio sono dolori forti. E’ l’unico giocatore dell’attacco che, quando riceve palla, è in grado di creare un pericolo dal nulla.

De Respinis 5: dopo 180’ secondi ha la palla per incanalare la partita e non solo sbaglia la scelta (cioè con calciare subito) ma anche tutto il resto, dribbla malissimo il portiere e conclude peggio. Poco dopo ha un’altra occasione da fuori area, la spara alta. Nella ripresa si fa espellere: vero, il suo fallo non era cattivo, però un 44 di piede stampato sullo sterno dell’avversario in mezzo al campo non può che essere sanzionato in quel modo. Lì si spengono le speranze di poter vincere il match.

Scazzola 6: non poteva fare molto di più. Il suo Piacenza, in fondo, impacchetta tre occasioni e non subisce mai veramente l’avversario, se non in piccoli frangenti di gara. La squadra non va in difficoltà nemmeno quando è in 10 uomini.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piacenza - Le pagelle: Corbari è onnipresente, benissimo la difesa. Davanti è buio pesto

SportPiacenza è in caricamento