menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Piacenza, il cuore non basta: la Pistoiese rimonta la doppietta di Corazza (2-2)

I biancorossi, per quasi un'ora in dieci per l'espulsione di Masciangelo, giocano un'ottima partita. Ma devono subire la rimonta toscana a firma di Ferrari e Zullo

NUMERO DI SEGRE, DOPPIETTA DI CORAZZA. L’allenatore della Pistoiese, Indiani, lascia negli spogliatoi Zappa e inserisce un attaccante in più: Surraco. Mentre Franzini si rifiuta di parcheggiare il pullman davanti alla porta e rimane con le tre punte: Di Molfetta, Pesenti e Corazza. Una scelta premiante, dato che al 5’ della ripresa Segre si libera di un avversario con un tunnel e, dopo trenta metri palla al piede, mette in buca per Corazza che calcia due volte: la prima la respinge Zaccagno, poi sul rimpallo deposita in rete il 2-0. 

IL PIACENZA SPRECA, LA PISTOIESE RIMONTA. Arriva la reazione d’orgoglio della Pistoiese e il Piacenza rincula, preso un po’ dalla stanchezza e un po’ dal primo caldo di stagione. Difende troppo basso e arriva il 2-1: cross dalla destra, Ferrari, forse aiutandosi con le braccia, si libera di Castellana e schiaccia in rete. La Pistoiese deve fare un monumento a Zaccagno, perché il Piacenza ha una chance due in uno per il 3-1: Castellana lavora un bel pallone a destra e scarica per Corradi, il portiere ospite si supera sul diagonale e poi si ripete sulla respinta di Corazza. Ci prova anche Pesenti, ma Zaccagno dice ancora no. E poi gli arancioni trovano il pari dopo una serie di corner: Zullo viene dimenticato da tutti e trasforma in oro la palla tagliata di Surraco. Nel finale è ancora il Piacenza, con un cuore grande così, a sfiorare il 3-2 quando Mora arriva con la punta del piede sulla spizzata di Castellana, ma il suo tiro viene respinto da un muro arancione sulla linea di porta. Finisce con un punto per parte. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento