Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Piacenza Calcio

Piacenza - Giandonato rimarrà all'Olbia ma c'è da risolvere la questione legata a Mattia Corradi

Il regista, in prestito alla squadra sarda, non rientra nei piani della società. Tutta da decifrare invece la questione legata a Corradi che ha un contratto in scadenza nel 2021 e non ha accettato la proposta di riduzione dell'ingaggio.

Presentato il tecnico Vincenzo Manzo, definiti gli allenatori delle fasce più alte del settore giovanile (Lemma alla Berretti, Forlini all’U17 e Giacobono all’U15) e stabilito che il ritiro sarà in città - con tappe giornaliere itineranti nella provincia - adesso Simone Di Battista può tuffarsi nel calciomercato per iniziare a costruire la rosa biancorossa. Formalmente il mercato aprirà i battenti il 1 settembre per chiudere il 5 ottobre e il fatto che l’attuale stagione (tra Serie A, Serie B e playoff di Serie C) termini a fine luglio o inizio agosto lascia un ampissimo spazio di tempo da un lato mentre dall’altro costringe a viaggiare con il freno a mano tirato in attesa dei verdetti che restituiranno un quadro più chiaro.

Completata la cura dimagrante con la rescissione consensuale con tutti - o quasi - i giocatori della passata stagione, strada battuta al fine di poter dare un futuro solido al club, rimangono pendenti alcune questioni. Il regista Manuel Giandonato è in prestito all’Olbia con la quale ha ottenuto una rocambolesca salvezza domenica scorsa e molto probabilmente, nell’ottica di contenimento dei costi, il giocatore (che il contratto in scadenza nel 2021) sarà lasciato libero di rimanere in Sardegna senza far rientro in Emilia.
Il nodo da sciogliere, invece, è rappresentato da Mattia Corradi, anche lui con un accordo fino a giugno 2021, il centrocampista non ha accettato il taglio del 50% dell’ingaggio e nemmeno la rescissione consensuale: su questo punto bisognerà lavorare per trovare un accordo in un senso (potrebbe far molto comodo nel 4-3-3 e nel 4-3-1-2 che ha in mente Manzo) o nell’altro. Probabile infine che Sylla parta in prestito anche se questo punto è ancora da capire, il giovane non si può annoverare nel pacchetto “under” perché non è italiano mentre è certo il rientro alla base di Lamesta (2000) come la presenza di Nicco che ha deciso di accettare la riduzione dell’ingaggio e diventerà probabilmente la chioccia di un gruppo che si preannuncia molto giovane. L’intenzione è quella di giocare con 6 under nella formazione titolare, dunque ne serviranno tra i 12 e i 15 in rosa.

Tre caselle sono già definite, il difensore Bruzzone e il centrocampista Corbari, entrambi classe 1994, arriveranno dal Fiorenzuola e qui c’è già l’accordo in mano, stesso percorso per il mediano Giuseppe D’Iglio (classe 1992) che ha lasciato il Mantova per il Piacenza.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piacenza - Giandonato rimarrà all'Olbia ma c'è da risolvere la questione legata a Mattia Corradi

SportPiacenza è in caricamento