menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
A sinistra Arnaldo Franzini in panchina con il preparatore dei protieri, Max Ferrari

A sinistra Arnaldo Franzini in panchina con il preparatore dei protieri, Max Ferrari

Piacenza - Franzini: «Voglio più cattiveria in attacco. Contro il Prato sarà una battaglia»

Alla vigilia della trasferta di Pontedera (domenica ore 16.30) il tecnico è sereno: «Al momento la linea è quella del ritorno alla difesa a quattro. Viviamo alla giornata». Out Di Cecco (infortunato) e Silva (squalificato), davanti può tornare il tridente

E’ sereno - anzi, serenissimo - il volto di Arnaldo Franzini alla vigilia della partita contro il Prato in programma domenica a Pontedera (ore 16.30), dove sono previsti fortissimi temporali che potrebbero scoraggiare alcuni tifosi biancorossi: d’altronde l’idea di dover pagare 14 euro di biglietto ospiti per essere “seduti” su una piccola gradinata di ferro sotto l’acqua battente per quasi due ore dà la dimensione del perché la Serie C sia un prodotto scarsamente appetibile; ma questa è un’altra storia.

Il campo racconta invece di un Piacenza chiamato a invertire la rotta dopo le sconfitte contro Pontedera e Viterbese, e il pareggio (comunque robusto) con il Pisa. I biancorossi non vincono da tre turni, soprattutto non segnano un gol da 270’ e qui sta il problema.
«E’ vero ci manca qualcosa lì davanti - commenta Franzini - ed è uno dei problemi che ci portiamo dietro da inizio stagione, dobbiamo essere più cattivi in area. Prendo sempre come esempio la sconfitta contro il Pontedera: non è possibile non aver segnato almeno un gol dopo quel numero di occasioni. Dall’altra parte, invece, sono contento della fase difensiva, siamo tra le migliori retroguardie del girone».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento