Questo sito contribuisce all'audience di

Piacenza - Franzini: «Chiudiamo col record di punti»

Domenica pomeriggio ad Alzano-Cene (ore 15) cala il sipario sulla stratosferica stagione regolare di un Piacenza già promosso in Lega Pro da quasi due mesi, ma che in terra bergamasca - contro l’ex Armando Madonna - andrà alla ricerca della...

Arnaldo Franzini-91
Domenica pomeriggio ad Alzano-Cene (ore 15) cala il sipario sulla stratosferica stagione regolare di un Piacenza già promosso in Lega Pro da quasi due mesi, ma che in terra bergamasca - contro l’ex Armando Madonna - andrà alla ricerca della 30esima vittoria e di quei tre punti che gli permetterebbero di firmare il record assoluto della categoria.
Gli emiliani sono a quota 93 ma parallelamente sono inseguiti dal Parma che nel Girone D è a 91, farsi soffiare il record (o terminare alla pari) proprio nella volata finale avrebbe il sapore di una beffa per i piacentini che scenderanno in campo per vincere contro una Virtus Bergamo che domenica scorsa ha centrato la salvezza diretta; dopodiché i biancorossi si potranno concentrare sulla poule scudetto dove sono inseriti nel Girone 1 insieme a Venezia e una tra Sporting Bellinzago e Caronnese (qui il campionato è ancora aperto e si deciderà negli ultimi 90’).
Piacenza che arriva alla trasferta di Alzano decimato: Matteassi, Marezeglia e Saber sono squalificati, Ruffini invece ha rimediato due turni di stop. Ai quattro assenti si aggiunge il regista Taugourdeau che ha lavorato a parte tutta settimana: sarà convocato ma non giocherà dall’inizio.

FRANZINI - «Noi siamo promossi e la Virtus Bergamo è salva - spiega Franzini alla vigilia della partita - ma per noi non esistono impegni semplici o da affrontare con leggerezza, tutti vogliono lo scalpo della capolista e sarà così anche domenica ad Alzano. Inoltre siamo in lotta per qualcosa di davvero importante, chiudere con il record di punti a 96 sarebbe un’impresa difficilmente ripetibile negli anni futuri, inoltre in caso di 3 punti arriveremmo anche a quota 30 vittorie in campionato. Il girone di andata è stato da 10 e lode con 50 punti, nel ritorno possiamo tagliare il traguardo a 46, numeri eccezionali per un gruppo eccezionale». Piacenza però che affronta la trasferta decimato dalle squalifiche: «Sicuramente sono costretto a cambiare, possibile che decida di partire col 4-2-3-1 con Franchi ancora punta centrale, secondo me è l’unico in grado di ricoprire quel ruolo, mentre a centrocampo potrei dare spazio a Mira».

Probabile formazione Piacenza - Boccanera (’96); Colombini (’97); Silva, Sentinelli, Di Cecco (’96); Cazzamalli, Mira (’95); Galuppini, Minincleri, Porcino; Franchi. Squalificati: Matteassi, Saber, Marzeglia, Ruffini. Indisponibili: nessuno.
Leggi qui il programma completo della 38 esima giornata di Serie D Girone B e la classifica.

Verdetti - Piacenza campione e promosso in Lega Pro. Playoff: Lecco (secondo), Seregno (terzo), Ciliverghe e Pontisola posizioni da stabilire domenica. Playout: non si disputano per differenza punti. Retrocessioni: Caravaggio, Fiorenzuola, MapelloBonate, Sondrio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Calcio Dilettanti - Si va verso lo stop definitivo per Eccellenza, Promozione, Prima, Seconda e Terza Categoria

  • Riparte il calcio giovanile professionistico: via al campionato Primavera, consentite le amichevoli fino all'Under 15

  • Nuovo Dpcm: lo sport è ancora bloccato. Piscine e palestre chiuse fino al 5 marzo, dilettanti e giovanili sempre fermi

  • Juventus U23-Piacenza 1-1: ancora un pari, Libertazzi miracoloso nel finale

  • Nuova mazzata sullo sport: chi ha il Covid deve stare fermo almeno due mesi

  • Piacenza - Serve chiarezza sul calciomercato: chi lo fa? Arriva il giovane Paolo Cannistrà

Torna su
SportPiacenza è in caricamento