menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Arnaldo Franzini

Arnaldo Franzini

Piacenza - Franzini: «Bravi a crederci sempre e a finalizzare le occasioni». Pagelle

Il tecnico sull'espulsione di Romero: «Per noi è una grave perdita anche perché non abbiamo in rosa un giocatore in grado di sostituirlo a livello fisico e a livello tattico». Masciangelo: «Abbiamo dimostrato di essere una grande squadra».

DAL NOSTRO INVIATO A PONTEDERA - Tornano i tre punti e i gol in casa Piacenza. Dopo un digiuno inconsueto per una squadra di Franzini, i quattro gol segnati al Prato fanno tornare il sorriso ai tifosi e al tecnico biancorosso. «Questa volta il campo di Pontedera ci ha detto bene», commenta a caldo in conferenza stampa il mister piacentino Arnaldo Franzini, «già tre giornate fa qui, pur senza brillare come invece abbiamo fatto stasera, avevamo creato e sciupato diverse occasioni, mentre contro il Prato siamo riusciti a concretizzare subito e poi tutto è filato liscio». Il Piacenza sta imparando a sfruttare le opportunità che crea: «nelle gare passate avevamo sbagliato troppe occasioni, però la squadra è stata brava a rimanere sul pezzo, ad allenarsi credendoci sempre. Oggi siamo stati abili a sfruttare tutti gli spazi che ci sono stati concessi». Peccato per l’espulsione di Romero per una parola di troppo all’indirizzo dell’arbitro: «è stata un’ingenuità clamorosa, soprattutto perché avvenuta sull’1-3, a partita praticamente conclusa. Romero aveva giocato bene ed era riuscito a sbloccarsi, per noi è una grave perdita anche perché non abbiamo in rosa un giocatore in grado di sostituirlo a livello fisico e a livello tattico. Speriamo sia solo per una giornata, altrimenti dovremmo farne a meno sia mercoledì che domenica». Intanto un’altra esclusione per Pederzoli: «per questa gara cercavo maggiore dinamismo e meno tecnica, per cui ho preferito Della Latta. In ogni caso ci sarà bisogno di lui e tornerà senza dubbio in campo».

Protagonista in positivo il giovane Masciangelo che sulla corsia mancina ha messo in grave difficoltà il Prato: «è stata una vittoria bella per come abbiamo giocato», commenta il giocatore, «abbiamo dimostrato di essere una grande squadra. Il gruppo è unito e questo è fondamentale affinché ognuno di noi in campo possa esprimersi al meglio». Una prova sottolineata dai tifosi piacentini presenti a Pontedera con un coro a lui dedicato: «è un onore e una bella soddisfazione. I nostri tifosi ci seguono sempre e ci fanno sentire in casa anche quando giochiamo in trasferta, per questo noi dobbiamo dare il massimo anche per loro».

Le pagelle

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento