menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Piacenza e Pro lavorano allo scambio Abbate-Piana

Prima la trasferta a Tivoli contro la Lupa Roma, poi nove giorni di ferie e infine la ripresa degli allenamenti con la volontà (che non equivale a potere) di tornare al lavoro a gennaio con i nuovi innesti già agli ordini di Franzini.

Prima la trasferta a Tivoli contro la Lupa Roma, poi nove giorni di ferie e infine la ripresa degli allenamenti con la volontà (che non equivale a potere) di tornare al lavoro a gennaio con i nuovi innesti già agli ordini di Franzini.
Sicuramente il giovane del Brescia, Fabio Bertoli, sarà tesserato alla riapertura del mercato il 3 gennaio, a fare da contraltare al suo arrivo la probabile partenza di La Vigna che ha chiesto di essere ceduto per poter giocare con maggior continuità.
C’è poi la partita degli attaccanti. Da via Gorra sono filtrati numerosi nomi su cui si sta lavorando e, a parte quelli di Murano e Gambino che sono stati depennati dalla lista, tutti gli altri sono ancora in caldo anche se c’è da fare i conti con il budget. Le ultime danno il Piacenza interessato sia a Nicolò Pozzebon (attaccante classe ’97 della Juventus in prestito alla squadra B del Groningen che non sembra intenzionata a riscattarlo) sia a Demiro Pozzebon, bomber del Messina decisamente più navigato del primo. Sempre per quanto riguarda il reparto offensivo l’ultima notizia, rivelata dal quotidiano Corriere Adriatico, parla di un forte interessamento per Leonardo Perez in uscita dall’Ascoli. Qui la trattativa non è affatto semplice e decisamente onerosa per il classe ’89, tuttavia il suo procuratore è Francesco Caliandro che un paio di mesi fa aveva incontrato lo stato maggiore di via Gorra per trattare l’arrivo, poi sfumato al fotofinish, di Nadarevic. Sondato Stefano Padovan del Foggia mentre la pista Montella (Pisa) è da considerarsi quasi chiusa.

La priorità però sarebbe la ricerca di un sostituto per tamponare la partenza di Titone. Franzini aveva chiesto Cardinio (svincolatosi dal Lecco), tuttavia il Seregno ha bruciato sul tempo il Piacenza tre settimane fa: piace sempre Milinkovic del Messina ma anche qui, come negli altri casi, si tratta di fare un investimento importante.
C’è infine un’indiscrezione di mercato sempre più forte che vuole uno scambio di difensori col Pro Piacenza. Dai rossoneri arriverebbe Luca Piana che non rientra più nei piani di Fulvio Pea, mentre il Piacenza lascerebbe al Pro Piacenza Matteo Abbate che sta trovando poco spazio con la coppia Silva-Pergreffi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento