Questo sito contribuisce all'audience di

Carrarese, Firicano fa polemica: «Siamo stati penalizzati». Franzini: «Non ricordo parate di Miori». Pagelle

Botta e risposta in sala stampa tra il tecnico toscano, Aldo Firicano, e il mister del Piacenza Arnaldo Franzini. La Carrarese si lamenta per il rigore concesso ai biancorossi e per uno negato nel finale su Rolfini

Arnaldo Franzini (foto Trongone)

Miori 6: si sporca i guanti la prima volta nel secondo tempo. Lo fa per bloccare in due tempi una punizione dal limite di Bastoni.

Pergreffi 6,5: quando l’attacco avversario rimane quasi sempre imbrigliato, allora vuol dire che i difensori sono stati efficaci. In particolare lui, che ha concesso ben poco spazio a un brutto cliente come Miracoli.

Silva 6,5: per quanto concerne il mestiere del difensore, non sbaglia un colpo. Da ex centrocampista, però, in fase d’impostazione poteva fare meglio. Troppi errori di disimpegno per piedi buoni come i suoi. 

Sciacca 6,5: prova a sganciarsi senza troppe fortune, tuttavia dalle sue parti passa ben poco e di conseguenza il giudizio non può che essere positivo. 

Di Cecco 6: si accende solo a tratti. Serve un ottimo assist a Nobile; mette una palla invitante sulla testa di Romero. Poco altro, ma gli basta per una sufficienza piena. 

Cazzamalli 6-: i suoi centimetri andavano cercati con più insistenza, poiché le sue spizzate hanno generato spesso situazioni pericolose. Per il resto parte così così, cresce nella zona centrale della gara e poi si spegne nel finale. 

Taugourdeau 6,5: mezzo punto in più per avere trasformato il rigore da tre punti. Anche se fino a quel momento si era visto poco. La rete però lo rinvigorisce e da quel momento entra nel vivo della partita con i suoi lanci ad ampio raggio. 

Saber 7: decisamente il migliore tra i biancorossi in una giornata grigia per (quasi) tutti. Sfodera un’aggressività da play off. Il modo in cui si prende il rigore, inoltre, denota una crescente personalità. Si è caricato, di fatto, la squadra sulle spalle e l’ha portata al traguardo. 

Masullo 5,5: non la migliore prova fornita da quando è biancorosso. Tanti errori, qualche pallone perso, poca spinta sulla fascia. Può fare di più. 

Nobile 6,5: prestazione effervescente. Quando si lancia in campo aperto contro i lenti centrali toscani è sempre un pericolo. Non segna solo perché Lagomarsili decide di compiere una parata da Superman. Dal 30’ st Franchi 5,5: non riesce a entrare in partita e sciupa una buona occasione. 

Romero 5,5: rimane ai margini della partita in un contesto di fatica generale. A caccia di palloni, spesso si abbassa troppo e arriva in ritardo in area di rigore. Il colpo di testa del primo tempo è troppo poco, soprattutto adesso che ha mostrato a tutti cosa è capace di fare. Dal 44’ st Razzitti s.v.

All. Franzini 6,5: partita di sostanza. Certo non bella, però è importante essere riuscito a far fruttare tre punti capitalizzando l’episodio favorevole. Non sempre, infatti, è possibile giocare una gara brillante. 

I video della sala stampa  

Allegati

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - Eccellenza, Promozione e Prima: stop alle Coppe. Seconda e Terza: la stagione sarà completa

  • Spadafora: «Abolito il vincolo sportivo per giovanili e dilettanti». Sibilia: «Si minaccia l'esistenza del calcio»

  • Giana Erminio-Piacenza: 2-0, terza sconfitta consecutiva per i biancorossi

  • Un Piacenza decimato dal Covid ha ripreso gli allenamenti, difficile che venga rinviata la gara con la Giana Erminio

  • Il Bertocchi diventa un campo all'inglese: erba artificiale, tribuna ampliata e coperta

  • Per gli Interprovinciali confermato il programma attuale, i Provinciali dovrebbero terminare la fase locale prima di Pasqua

Torna su
SportPiacenza è in caricamento