Questo sito contribuisce all'audience di

Piacenza - Cacia rescinde nelle prossime ore, niente SudTirol e Arzignano. Si apre la caccia a un attaccante

Il giocatore ha chiesto di interrompere il rapporto col club biancorosso, il via libera già giovedì o al massimo venerdì. Ora si apre un problema in attacco a livello numerico: la coppia Brunori-Paponi è il sogno ma attenzione al nome di Di Piazza

Daniele Cacia (foto Trongone)

Mazda cx30 nuova-2Quella di oggi è stata la giornata che ha sancito ufficialmente l’addio tra il Piacenza Calcio e Daniele Cacia. Nel tardo pomeriggio di martedì il giocatore ha chiesto e ottenuto un colloquio con il direttore sportivo Luca Matteassi al quale ha espresso la sua volontà di lasciare il biancorosso, club che non opporrà alcuna resistenza alla richiesta del giocatore, segno inequivocabile del fatto che in via Gorra non siano soddisfatti del rendimento di Cacia (potrebbe andare in B al Livorno). In effetti da quando è tornato in biancorosso si ricordano il gol al Trapani in Coppa Italia, gol e assist nel match col Ravenna e una serie di prove opache che, insieme alla litigata col presidente Gatti di fine settembre, hanno portato innegabilmente alla rottura del rapporto. Questa è la breve cronistoria di quanto accaduto e di un matrimonio ben presto sfumato per molteplici motivi e non solo di natura sportiva.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La notizia rilevante, oltre alla rescissione, è poi il fatto che Daniele Cacia (il quale non ha chiesto nessuna buona uscita ma solo la possibilità di essere liberato, segno di quanto tenga alla maglia piacentina) ha chiesto di interrompere il rapporto nel giro di pochi giorni. Tradotto: già domani o al massimo venerdì, quindi l’attaccante non ci sarà né domenica col SudTirol né con l’Arzignano il 22 dicembre (ovviamente nemmeno in Coppa il 18 dicembre contro la Juventus U23) e questo apre un problema notevole a livello numerico. Le prossime due partite di campionato saranno affrontate con sole due punte di ruolo, Paponi e Sylla, a cui aggiungere Riccardo Forte che fin qui ha collezionato solo una manciata di minuti. L’addio di Cacia, infine, apre la caccia a un nuovo attaccante.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - Eccellenza, Promozione e Prima: stop alle Coppe. Seconda e Terza: la stagione sarà completa

  • Terminate le videoconferenze con le società di calcio dilettantistico: fino al 3 dicembre impossibile prendere decisioni

  • Un Piacenza decimato dal Covid ha ripreso gli allenamenti, difficile che venga rinviata la gara con la Giana Erminio

  • Il Bertocchi diventa un campo all'inglese: erba artificiale, tribuna ampliata e coperta

  • Miozzo (Cts): «Palestre, piscine e centri sportivi non riapriranno per Natale»

  • Il Piacenza fa la conta per la sfida di mercoledì contro la Giana Erminio. Sono 14 gli indisponibili

Torna su
SportPiacenza è in caricamento