menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Stefano Franchi-4

Stefano Franchi-4

Piacenza - A Busto con Matteassi e Stefano Franchi

Arrivate le squalifiche di Contini, Saber e Taugourdeau, il Piacenza inquadra la prossima trasferta di Busto Garolfo che, se ancora si può dire, risulterà determinante in una corsa verso la promozione che al momento vede solo i biancorossi come...

Arrivate le squalifiche di Contini, Saber e Taugourdeau, il Piacenza inquadra la prossima trasferta di Busto Garolfo che, se ancora si può dire, risulterà determinante in una corsa verso la promozione che al momento vede solo i biancorossi come possibili vincitori. Domenica infatti i punti in palio saranno pesantissimi perché a pochi chilometri di distanza si sfidano Seregno e Lecco in una partita che potenzialmente potrebbe regalare ulteriore margine di vantaggio agli emiliani.
A dir la verità diventa anche difficile non considerare il Piacenza già promosso, tuttavia i 33 punti che sono ancora sul piatto non regalano l’aritmetica e Arnaldo Franzini - forte di un +15 sul Lecco e un +18 sul Seregno - tiene giustamente tutti sulla corda. Già detto dei tre squalificati, il tecnico biancorosso dovrà rinunciare anche a Porcino (potrebbe essere pronto per gli inizi di marzo) mentre Sentinelli e Battistotti (oggi differenziato per loro) possono farcela, come l'influenzato Gherardi.

Sembrano invece recuperati Matteassi e Franchi, anche oggi si sono allenati con intensità e questa è una bella notizia per Franzini che potrebbe tornare a schierare l’attacco titolare proprio a Busto con Matteassi e Franchi a fare da supporto a Marzeglia. Attenzione però perché Galuppini è in stato di grazia, reduce da tre reti nelle ultime cinque partite che hanno regalato alla causa la bellezza di 6 punti decisivi e al momento tenerlo fuori è davvero difficile.
Entrambe le soluzioni comunque consentirebbero di impiegare Minincleri a centrocampo - già provato parecchie volte in stagione - insieme a Cazzamalli e al giovane ’95 Mira che è il candidato numero uno a sostituire Saber. In difesa invece non ci sono molti conti da fare; Silva è il perno fisso con Ruffini in vantaggio su Sentinelli, mentre sugli esterni ci sono l’inamovibile Di Cecco e Colombini al posto di Contini.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento