Mercoledì, 22 Settembre 2021
Piacenza Calcio

Il Piacenza spreca l'impossibile e rischia di perdere con l'Olbia. Corradi acciuffa il pareggio al 90'

I biancorossi fanno la partita buttando via una dozzina di palle gol, vanno sotto nel primo tempo e riescono a strappare un punto solamente nel finale con Corradi che firma l'1-1

Foto Trongone

San Corradi. E aggiungiamo: per fortuna che quel pallone al 90’ è caduto sui suoi piedi, cannonata di controbalzo e 1-1 perché, fino a quel momento, il Piacenza aveva dato vita al festival dello spreco.
Dicendola fino in fondo il pareggio contro l’Olbia rimane il minimo sindacale, non è un punto guadagnato ma sono due persi. Al triplice fischio il Piacenza conta la bellezza di dieci nitide palle gol sprecate - un paio da Babbi sono clamorose -, due pali (con Visconti e Bruzzone) e almeno una quindicina di occasioni in cui si poteva e si doveva fare meglio. Con questi presupposti diventa difficile vincere se devi aspettare una palla vagante al 90’ contro un Olbia decisamente modesto, ordinato nel difendersi ma totalmente incapace di rendersi pericoloso dalle parti di Vettorel e infatti le uniche due occasioni sono frutto di uno sbandamento del portiere mentre il gol di Altare - seppur bello - è una dormita generale della squadra.
Rimangono gli applausi per aver strappato almeno il pareggio ma in classifica servono i tre punti e se si fatica così in uno scontro diretto letteralmente dominato è chiaro che c’è qualcosa che non va davanti. Domenica i biancorossi andranno a Lecco, altra trasferta delicatissima in casa di una delle battistrada del campionato.

LEGGI QUI LA CRONACA AZIONE DOPO AZIONE DELLA PARTITA

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Piacenza spreca l'impossibile e rischia di perdere con l'Olbia. Corradi acciuffa il pareggio al 90'

SportPiacenza è in caricamento