rotate-mobile
Piacenza Calcio

Cesarini da urlo, la difesa è perfetta. Il Piacenza torna alla vittoria contro la Pro Vercelli

Bel successo dei biancorossi, apre il Mago con una mezza rovesciata da applausi, poi Rabbi centra il raddoppio. Nel finale Dubickas blinda il 3-1

E pensare che Cesarini ha rischiato di non scendere nemmeno in campo, a causa delle voci di un affaticamento muscolare che lo hanno tenuto in forse fino alla fine. Scazzola arriva al Piola sulla spinta della buona prestazione offerta contro la Juventus Under 23, per questo schiera una formazione molto simile a quella vista al Garilli tre giorni prima con l’unica novità di Tafa al centro della difesa al posto di Codromaz. L’avvio è subito buono per i biancorossi che prendono un palo con Nava e si rendono pericolosi con Cesarini che cerca il gol da centrocampo mancandolo non di molto. La Pro ha più possesso, ma si vede solo con un’iniziativa di Bunino che mette in mezzo un pallone pericoloso sul quale salva uno strepitoso Gonzi in diagonale difensiva. L’equilibrio è rotto dal super gol di Cesarini raccontato in precedenza. E prima che la Pro riesca davvero a riorganizzarsi, il Piacenza pressa alto e trova il raddoppio: Parisi ruba palla sulla trequarti e poi crossa perfettamente per Rabbi, che è solo al limite dell’area piccola e timbra il suo terzo centro stagionale.

La squadra di Beppe Scienza, che da calciatore ha vestito la maglia del Piacenza, parte molto meglio nella ripresa. Gli ingressi di Vitale e Della Morte la rivitalizzano e dopo solo cinque minuti arriva il gol di Masi su punizione, un tiro basso, preciso e a fil di palo sul quale però Pratelli era posizionato male. Sta di fatto che il match si riapre e i padroni di casa attaccano, vedendo però spezzato il loro ritmo a causa dell’infortunio di Tentori. Il portiere di casa prende un colpo alla testa dopo uno scontro con Rabbi e rimane a terra diversi minuti, uscendo poi in barella tra gli applausi del pubblico. Il Piacenza si rintana nella sua trequarti, rischia di incassare il 2-2 da Comi, ma va a sua volta vicino al terzo gol in contropiede con Rabbi (nella stessa occasione dell’infortunio a Tentori) e Parisi.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cesarini da urlo, la difesa è perfetta. Il Piacenza torna alla vittoria contro la Pro Vercelli

SportPiacenza è in caricamento