menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il gran gol di Bazzoffia

Il gran gol di Bazzoffia

Pro Piacenza: rovesciate, applausi e playoff. Nella vittoria sul Tuttocuoio (2-1) c'è di tutto

I rossoneri alimentano il sogno playoff sorpassando il Renate. Succede tutto nel primo tempo con la splendida sforbiciata di Bazzoffia e l'incornata di Rossini. Sabato prossimo ultimi 90' a Siena, la squadra di Pea può scrivere una pagina di storia indelebile

Contavano le motivazioni e forse il Pro Piacenza ne ha avute più del Tuttocuoio che pur giocava per evitare i playout. I rossoneri fanno tutto nel primo tempo, 45’ giocati ad alta intensità conditi dalle reti di Bazzoffia (splendida sforbiciata) e Rossini, tre nitide occasioni sprecate e un Tuttocuoio rimesso parzialmente in gioco solo per un errore difensivo che Provenzano (applausi anche per la sua rete in rovesciata) sfrutta alla perfezione. Nella ripresa la squadra di Pea tiene bene il campo ma rischia troppo nel finale, quando Provenzano e Gelli si divorano due mastodontiche occasioni, ma va bene così. Gli emiliani si prendono tre punti mentre da Renate arriva la notizia della sconfitta dei lombardi, ko che permette al Pro Piacenza di sorpassare in classifica proprio il Renate e tornare nella zona playoff a 90’ dal termine del campionato.

DIAMANTI
Pea deve fare i conti con le annunciate assenze di Calandra e Belotti per squalifica, Aspas e Pugliese per infortunio, così conferma la formazione della vigilia con Barba e Girasole in mezzo al campo e la novità Manganelli in difesa al fianco di Bini. Sembra una classica partita di fine stagione ma tra il 13’ e il 16’ i pochi presenti sugli spalti si sono già rimborsati il prezzo del biglietto: prima Bazzoffia (cross di Cardin) sblocca la partita con una mezza sforbiciata stilisticamente perfetta, 180 secondi dopo Bini salva sulla linea ma pasticcia nel rinvio, palla a Provenzano che in rovesciata buca Fumagalli. Tutto da rifare per i rossoneri che sono in giornata e vogliono vincere: Bianco su punizione e Musetti di testa costringono Nocchi agli straordinari, ma il portiere ospite non può nulla sull’incornata vincente di Rossini al 30’. Il primo tempo si chiude con Rossini che si divora un rigore in movimento che avrebbe chiuso la partita con 45’ di anticipo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento