Questo sito contribuisce all'audience di

Pro Piacenza - Fulvio Pea: «Gran prova di tutta la squadra». Le pagelle

Il tecnico: «Risultato che ci va stretto». Scazzola: «Fatto un passo indietro». Barba migliore in campo: si prende un rigore e firma la vittoria. Bella partita di Bazzoffia che firma l'assist per Musetti

Fulvio Pea

Ha un sorriso lungo e disteso Fulvio Pea, tipico del comandante che ha capito come uscire dalla burrasca ma, allo stesso tempo, consapevole che bisognerà lottare ancora tanto prima di riuscirci. «Abbiamo sprecato un numero incredibile di occasioni, a partire dal rigore di Pesenti - commenta il tecnico del Pro Piacenza - e onestamente il risultato non ci rende pieno merito. Purtroppo non è possibile migliorare alcune situazioni, posso indicare alla squadra come costruire e arrivare in zona gol, poi sta ai giocatori non sbagliare così tanto. Detto questo, però, sono estremamente soddisfatto dello spirito di gruppo mostrato dai miei ragazzi. E’ vero, nel finale siamo calati un po’, ma devo dire che sarebbe impossibile per chiunque mantenere i ritmi impostati nei primi 70’ per tutto l’arco del match e, quando sale la stanchezza, chiaramente si diventa meno lucidi sotto porta».
Sul match winner Gianluca Barba il mister dei rossoneri si esprime così: «Ci sono giocatori che a volte possono sentire troppo un ambiente. Non è un demerito del Piacenza o un merito nostro, è solamente che alcuni ragazzi a volte sentono questo fattore. Bazzoffia? Tra Cremona e Siena ha giocato due partite straordinarie, lavora sempre e solo per la squadra, il suo concetto di gruppo è davvero lodevole». Infine, stuzzicato sul mercato, archivia così la questione: «Forse ci manca ancora qualcosa ma sono in difficoltà a rispondere a questa domanda, il presidente Burzoni è da solo e ha già speso tanto per completare una formazione che andava ritoccata nei tre reparti. Non mi sento di chiedergli altro».
Lunghezza d’onda completamente differente per Cristiano Scazzola, il suo Siena oggi ha tenuto la barra dritta fino al gol di Barba più per l’imprecisione del Pro che per compattezza di squadra.
«Abbiamo fatto due vittorie consecutive, poi la sconfitta immeritata di Arezzo domenica scorsa, mentre oggi abbiamo fatto un passo indietro rispetto alle recenti prestazioni. Questa sconfitta è una prova negativa che va archiviata il più in fretta possibile anche se brucia molto aver preso gol a 15 secondi dalla fine. L’espulsione? E’ la prima volta che vedo una cosa del genere in vita mia, sicuramente ha influito ma non dobbiamo cercare alibi per la prestazione di oggi».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - Il nuovo Dpcm chiude Eccellenza, Promozione, Prima e Seconda Categoria da lunedì

  • Nuovo Dpcm, c'è l'incognita degli allenamenti nei Dilettanti. Nei professionisti tornano gli stadi chiusi

  • Dilettanti - Tutti i risultati della domenica. Vigolo e Bobbiese: pari nel derby. Ziano e Gragnano in vetta

  • Piacenza-Olbia: 1-1 il missile di Corradi al 90' vale il pareggio

  • Lecco-Piacenza 2-4: un super Corradi lancia i biancorossi

  • La Pedrini durissima contro Piacenza: «Si sciacquino la bocca prima di parlare di Callipo»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SportPiacenza è in caricamento