menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Shootout prima delle partite e genitori in campo con i bambini: le novità regolamentari per Esordienti, Pulcini e Primi calci

Tutti i cambiamenti presentati alla riunione con le società. Si allarga anche ai più piccoli la norma che prevede l'impossibilità per il portiere di prendere la palla con le mani sul retropassaggio

Confermata, anzi allargata a tutte le categorie Pulcini, la regola che proibisce al portiere di prendere il pallone con le mani sul retropassaggio (precisando però che non potrà essere pressato dagli avversari). Un test avviato lo scorso anno proprio a Piacenza, e che aveva coinvolto l’ultimo anno della categoria, risultato talmente positivo da essere adottato in tutta Italia. «Abbiamo scoutizzato parecchie gare - spiega Massimini - vedendo che i portieri hanno la necessità di giocare con i piedi, considerato che ormai le parate rappresentano solamente il 30-40 per cento del loro impegno».

Ma le proposte per la nuova stagione che riguardano tutte le attività svolte sul nostro territorio non si fermano qui. Partiamo dagli shootout, i rigori in movimento che dovranno coinvolgere tutti i giocatori di Pulcini ed Esordienti in campo all’inizio della partita e fra il primo e il secondo tempo. Una sfida uno contro uno fra attaccante e portiere: partenza palla al piede a 20 metri dalla porta e tempo massimo di 8 secondi per terminare l’azione. Sommati i gol di tutti i calciatori, chi avrà segnato il numero maggiore di reti otterrà un punto da aggiungere a quelli eventualmente conquistati con le vittorie dei tempi di gioco.

L’altra proposta che riguarda la categoria Pulcini è l’ingresso in campo dei bambini accompagnati dai genitori. «Abbiamo visto - sono le parole di Simonelli - che in questo modo si crea un clima molto più sereno anche sugli spalti».

Nel corso della serata sono stati illustrati anche tutti gli altri appuntamenti previsti sul nostro territorio che coinvolgeranno società e squadre nei prossimi mesi. Innanzitutto si darà vita a un corso per allenatori di tipo E, che ha preso il posto di quello denominato Coni-Figc, quindi è prevista l’organizzazione di un torneo Under 10 a livello regionale e la conferma del “Sei bravo a...” riservato all’ultimo anno di Pulcini. Esordio anche per l’Under 12 Fair Play Elite riservato a società professionistiche e scuole calcio élite, «un modo - ha spiegato Simonelli - per consentire a ragazzi che hanno un livello di gioco più alto di confrontarsi fra di loro». Nel periodo natalizio si organizzerà una manifestazione regionale al chiuso per i Pulcini, mentre in campo femminile le giocatrici piacentine, contrariamente a quanto succedeva lo scorso anno, dovrebbero rientrare nell’Under 15 emiliana e non più in quella lombarda.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento