rotate-mobile
Domenica, 14 Aprile 2024
Calcio giovanile

San Lazzaro - Il presidente Stefano Caravaggi: «La finale degli Under 16 è frutto di un lavoro iniziato anni fa»

Domenica i giovani della U16 di mister Carnevali si giocano la finalissima Regionale contro il Calcio Zola. «Ci sono vari fattori da tenere in considerazione per arrivare a questo risultato, a partire dalle strutture di cui siamo ben messi, passando per la qualità di giocatori, tecnici e istruttori».

In molti campionati, sia dilettanti che giovanili, le situazioni sono da tempo decise, ma ci sono alcune eccezioni a livello giovanile che potrebbero portare a prestigiosi traguardi.
È il caso del San Lazzaro, che con la formazione Under 16 si gioca domenica 30 Aprile sul neutro di Ponte Nuovo in provincia di Ravenna il titolo regionale con fischio d'inizio fissato per le ore 18,30. Decisiva in semifinale la rete di Dene che ha permesso ai piacentini di superare il Forlì.
Grande soddisfazione esprime il presidente del San Lazzaro Stefano Caravaggi, che ci tiene a sottolineare il fatto, non trascurabile, di aver giocato con diversi giocatori sotto età.
«Questo successo, ci dice il presidente, è il frutto di un lavoro duro e costante, un percorso iniziato alcuni anni fa e che ultimamente ci sta dando diverse soddisfazioni. Per raggiungere risultati importanti, ci sono vari fattori da tenere in considerazione. Chi scende in campo naturalmente ha la maggiore importanza, perché se non hai giocatori di qualità è difficile arrivare a certi livelli. Non da meno sono le strutture per poter svolgere allenamenti e partite e sotto questo punto di vista direi che siamo messi più che bene, con Farnesiana, San Lazzaro e soprattutto Siboni che ci consentono di non avere problemi per poter svolgere l'attività».

«Istruttori e allenatori competenti completano il quadro, che vorrei chiudere con la società che deve supportare il tutto. Credo che sia importante lavorare con entusiasmo e ricordare sempre che il calcio è pur sempre un gioco e quindi va fatto seriamente ma non deve mai mancare il divertimento. Per quanto riguarda il settore giovanile, una figura di riferimento è Marco Garilli, coordinatore tecnico e responsabile dei rapporti col Parma Calcio, che ci tengo a ringraziare, così come devo ringraziare tutti quelli che ogni giorno mettono a disposizione il proprio tempo per far sì che la società San Lazzaro possa andare avanti orgogliosa di poter essere un punto di riferimento per il calcio piacentino. In questo senso, stiamo cercando se possibile di inserire figure importanti in società come fisioterapista, psicologo e osteopata che in questo caso risponde al nome di Roberta Masini. L'unico piccolo rammarico che ho quest'anno - conclude Caravaggi - riguarda la prima squadra. Il nostro obiettivo era quello di raggiungere i play off, ma purtroppo una serie di infortuni non ci hanno permesso di raggiungerli ma solo di sfiorarli».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

San Lazzaro - Il presidente Stefano Caravaggi: «La finale degli Under 16 è frutto di un lavoro iniziato anni fa»

SportPiacenza è in caricamento