Questo sito contribuisce all'audience di

Menozzi: «Alla maggiorparte delle società piace il format dei campionati Allievi e Giovanissimi»

Nuovo intervento del vicepresidente regionale sulla questione sollevata anche nel Piacentino. «Ma siamo sempre aperti al confronto e nei prossimi mesi parleremo con tutti»

Celso Menozzi, vice presidente regionale con delega all'attività giovanile

Il futuro, e il presente, sono i giovani. Soprattutto in Emilia Romagna, come conferma Celso Menozzi, vice presidente regionale con delega all'attività giovanile: «Numeri alla mano, abbiamo registrato una crescita delle iscrizioni ai campionati Allievi e Giovanissimi di fascia A e fascia B. Oggi abbiamo ben 850 squadre, 18 in più della scorsa stagione. E' un grande risultato, considerato il momento generale di difficoltà. Il movimento giovanile in Emilia Romagna è abbastanza in salute».

Tra i fattori alla base di questo successo anche la scelta del Comitato Regionale di confermare, per il quarto anno consecutivo, il format dei campionati Allievi e Giovanissimi, divisi in una fase autunnale e in una primaverile. 

«La maggior parte delle società – afferma infatti Menozzi – ne è soddisfatta, nonostante si possa sempre migliorare. In via sperimentale alcune Delegazioni hanno provato un format leggermente diverso, prevedendo dei gironi ad hoc per le società che, per struttura ed ambizioni, ritenevano di non potere disputare in primavera la fase regionale. Vedremo. Nei prossimi mesi capiremo come procedere, dal momento che il format attuale è in deroga ai criteri nazionali. Per questo indiremo una serie di riunioni con le società della regione per conoscere il loro parere e cercare di venire incontro alle loro esigenze, come è nostra abitudine». 

Intanto Menozzi si gode un successo di presenze: 230 squadre di Allievi e 291 di Giovanissimi, 64 delle quali – per ogni categoria – andranno a contendersi in primavera il titolo regionale, mentre le rimanenti si giocheranno i nove titoli provinciali. 

«A questi dati – precisa poi Menozzi – vanno aggiunti quelli relativi ai tornei di fascia B – 150 squadre per gli Allievi e 179 per i Giovanissimi – e quelli degli Esordienti. La decisione di farli giocare 9 contro 9 e non più 11 contro 11 nell'ultimo anno della categoria non ha avuto conseguenze negative, anzi: le squadre iscritte sono aumentate da 297 a 311 per il primo anno di età e da 267 a 274 per il secondo. Se a queste aggiungiamo le 2154 formazioni di Piccoli Amici e dell'attività di base, è facile comprendere come la strada intrapresa sia quella giusta. Continuiamo a lavorare in questa direzione».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Spadafora: «Abolito il vincolo sportivo per giovanili e dilettanti». Sibilia: «Si minaccia l'esistenza del calcio»

  • La Ministra De Micheli: «A scuola turni dalle 8 alle 20, sui banchi anche la domenica». Salta tutta l'organizzazione dello sport?

  • Como-Piacenza 0-0: buon punto per i biancorossi

  • Piacenza - Le pagelle: Libertazzi salva il pareggio. Belle prove per Ballerini, Heatley e Galazzi

  • Piacenza - Per Simonetti, Pedone, Galazzi e Ghisleni è una partita da dimenticare. Le pagelle

  • Piacenza, così si fa davvero dura: altro pomeriggio bruttissimo. La Giana Erminio vince 2-0

Torna su
SportPiacenza è in caricamento