Calcio giovanile

Calcio - Parte l'ambizioso progetto: Agazzanese, San Nicolò e Gragnano formano un unico settore giovanile

Quattrocento tesserati, venti squadre iscritte nelle diverse categorie, tre centri sportivi in gestione. A illustrare il progetto il presidente Groppalli: «Solo formalmente queste tre realtà resteranno separate, perché di fatto saranno integrate e gestite come una sola»

Presso la sede della Groppalli Srl è stata presentata alla stampa la nascita di uno dei più grandi settori giovanili della Provincia, nato dall’integrazione dei Settori Giovanili dell’Agazzanese, della Val Luretta e del San Nicolò. Un progetto importante ed ambizioso, che abbraccia un vasto territorio, che si estende da San Nicolò fino a Piozzano, passando per Gragnano, Gazzola e Agazzano, con un bacino di oltre ventimila abitanti. Sostenuto e voluto fortemente dalla famiglia Groppalli, per creare una Soccer School di primo piano, dove imparare a giocare a calcio, con istruttori qualificati e secondo valori positivi come il fair play, la sportività e l’amicizia. Quattrocento tesserati, venti squadre iscritte nelle diverse categorie, tre centri sportivi in gestione, con sette campi da calcio, di cui due in sintetico, quattro Comuni coinvolti, sono solo alcuni dei numeri che caratterizzano questo impressionante progetto, destinato a far parlare di sé.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calcio - Parte l'ambizioso progetto: Agazzanese, San Nicolò e Gragnano formano un unico settore giovanile

SportPiacenza è in caricamento