menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Andrea Pastore, punto di riferimento della Bakery (f. Petrarelli)

Andrea Pastore, punto di riferimento della Bakery (f. Petrarelli)

La Bakery anticipa con Verona: obiettivo invertire la tendenza

Reduci da quattro sconfitte consecutive i biancorossi cercano un sorriso di fronte a una delle formazioni migliori del campionato

La settimana della Bakery Piacenza è riassunta da questa frase: le spalle al muro e la consapevolezza di dover lottare fino alla fine. Dopo la sconfitta con Forlì e l’addio di Andrea Crosariol, i biancorossi dovranno cercare il successo per invertire la striscia nera di quattro partite. L’avversario sarà la Tezenis Verona di coach Dalmonte, che arriva da due successi filati e lotta per mantenere il proprio posto playoff. L’appuntamento è per sabato sera, alle 20:45, all’Agsm Forum.

Coach Gennaro Di Carlo, come di consueto, analizza il periodo in casa Bakery.

 «Per affrontare nel migliore dei modi questo momento bisogna avere consapevolezza dei propri limiti. Questo, che apparentemente può sembrare un difetto, diventa uno dei più decisivi punti di forza che un gruppo può mettere sul piatto della salvezza. Se si innesca questo meccanismo, contemporaneamente si allontanano le paure e l’ansia che possono attanagliare una squadra. Stiamo combattendo contro il tempo, e riconoscere i difetti ci può aiutare nel raggiungere il nostro obiettivo».

Come si affronta la Tezenis di coach Dalmonte?

«Innanzitutto va sottolineato il fatto che per noi è stata un’altra settimana complicata. L’addio di Crosariol ha accorciato le rotazioni e ci ha fatto perdere un tassello nella squadra. Per quanto riguarda la Tezenis, onestamente parlando, è tra le squadre più forti del girone e, senza voler offendere i colleghi, la meglio allenata ed organizzata. Questa combinazione talento-organizzazione la rende molto temibile. Hanno esterni molto rapidi e con grandi qualità di scorer, un pacchetto lunghi capace di aprire il campo e a tutto questo si somma la capacità di Dalmonte di schierarli nel migliore dei modi. Alla luce di tutto ciò, noi ci siamo preparati nel migliore dei modi per affrontarli sabato sera».

Protagonista in positivo dell’ultimo mese biancorosso è stato Andrea Pastore, che analizzano il momento in casa piacentina.

«Contro Forlì abbiamo fatto una buonissima partita di cuore e d’orgoglio. Fino alla fine abbiamo cercato di portare a casa il risultato nonostante le difficoltà evidenti, ovvero le assenze dei nostri lunghi titolari».

Come bisognerà comportarsi a Verona sabato sera?

«Contro Verona dovremo riproporre la stessa partita d’orgoglio e di cuore consapevoli del fatto che sono una squadra molto forte. La ricetta è la concentrazione, per tutti i 40 minuti. Inoltre la speranza è quella di poter recuperare qualche compagno per la partita».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento