rotate-mobile
Venerdì, 27 Maggio 2022
Basket

Partita pazzesca: la Bakery domina per quasi quaranta minuti ma viene beffata da Cantù dopo quattro supplementari

Biancorossi a lungo avanti di almeno dieci punti, vengono raggiunti nel finale e dopo una sfida infinita cedono 136-128

E' la partita più incredibile forse mai vista al PalaBakery: i biancorossi sono avanti di dieci punti per quasi tutta la gara e lo rimangono fino a tre minuti dal termine, vengono raggiunti e poi giocano quattro supplementari pazzeschi prima di cedere a Cantù 136-128.

LA GARA PUNTO A PUNTO

Una partita infinita, ribaltata centinaia di volte soprattutto nel finale dopo che la squadra di Campanella l'aveva condotta con una prestazione maiuscola per quasi quaranta minuti. Nella soddisfazione per una prova stupenda c'è però il rammarico per non aver concretizzato un vantaggio che sembrava tranquillizzante.

Piacenza manda sette giocatori in doppia cifra, dall'altra parte l'idea è chiara: palla agli americani, un blocco e gli altri larghi. Così arrivano 40 punti per Bryant e 32 per Allen. Partita decisa nel quarto (!) overtime dalle incursioni di Bryant dentro l'area. Gli uomini di Campanella non riescono ad opporsi con il corpo a questa macchina da canestri. Peccato perchè la Bakery sembrava destinata alla vittoria nei primi quaranta minuti, ma ha poi commesso l'errore di fermare troppo la palla. I ragazzi di Sodini (ex di giornata, tra l'altro), hanno cavalcato l'onda portando la partita al primo extra time. Da lì in poi è successo di tutto; difficile dare giudizi o fare commenti approfonditi, quando i giocatori si reggono a malapena sulle gambe. Venuto segna una delle sei triple di giornata, poi si accascia per un crampo ma rientra qualche minuto dopo. Donzelli colpito al volto è costretto ad uscire, poi rientra, segna una tripla, ma deve lasciare il campo poco dopo per falli. Ecco, forse i problemi di falli sono stati la chiave della partita. Con Raivio in campo anche negli ultimi due tempi, Piacenza avrebbe avuto maggiori chanche di vittoria, ma la paletta rossa si era già alzata per l'americano.

Complimenti quindi a Cantù, che si conferma una corazzata facile da colpire ma difficile da affondare. Compagine che può contare, oltre ai due americani di cui abbiamo già detto, su un'ala esperta e con visione di gioco come Da Ros, e su tiratori come Stefanelli e Nikolic. Chissà se al termine della stagione i biancoblù riporteranno i propri colori nella prima serie: le possibilità ci sono.

Nonostante la sconfitta, può essere soddisfatta anche la Bakery, che ha spremuto ogni risorsa disponibile, peccato per il finale in cui poteva succedere qualunque cosa. Una nota sul fallo antisportivo di Venuto negli ultimi trenta secondi: come mai l'arbitro decide di sanzionare proprio quel contatto come antisportivo dopo che per tutta la partita si erano avuti falli di quel tipo? Servirebbe più chiarezza su quelle situazioni.

Guardando le statistiche, spiccano le 46 triple tentate dai piacentini, ed i 47 tiri liberi ospiti rispetto ai 28 dei locali. Gli assist dei padroni di casa sono stati invece 29 contro i soli 10 canturini; un segno che la Bakery ha mostrato un superiore gioco collettivo, ma alla fine sono state le individualità a trionfare, in una sfida che rimarrà negli annali del basket.

Ora però la testa va all'impegno di domenica prossima a Casale Monferrato. Una vittoria piacentina sarebbe provvidenziale per mettere al sicuro la salvezza in serie A2.

BAKERY PIACENZA-ACQUA SAN BERNARDO CANTU' 128-136

(20-14, 22-16, 20-23, 20-29, 46-54)

BAKERY PIACENZA: Nik Raivio 23 (4/15, 3/9), Marco Venuto 22 (2/3, 6/13), Anthony Morse 19 (6/12, 0/0), Federico Bonacini 17 (5/7, 2/9), Jacopo Lucarelli 15 (2/4, 3/8), Daniel Donzelli 13 (3/5, 2/5), Riccardo Chinellato 10 (2/5, 2/2), Michael Sacchettini 6 (3/5, 0/0), Mark Czumbel 3 (1/2, 0/0), Zakaria El agbani 0 (0/0, 0/0), Matteo Balestra 0 (0/0, 0/0), Michele Del bono 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 18 / 28 - Rimbalzi: 48 18 + 30 (Anthony Morse 11) - Assist: 29 (Nik Raivio, Marco Venuto 8)

ACQUA SAN BERNARDO CANTU': Zack Bryant 40 (13/20, 1/2), Trevon Allen 32 (8/15, 3/8), Francesco Stefanelli 24 (3/5, 3/7), Matteo Da ros 14 (5/8, 1/4), Stefan Nikolic 13 (3/4, 1/3), Jordan Bayehe 7 (3/4, 0/0), Giovanni Severini 6 (0/2, 1/2), Guglielmo Borsani 0 (0/0, 0/0), Ilia Boev 0 (0/0, 0/0), Gabriele Tarallo 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 36 / 47 - Rimbalzi: 41 8 + 33 (Trevon Allen 14) - Assist: 10 (Zack Bryant, Trevon Allen, Matteo Da ros 3)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Partita pazzesca: la Bakery domina per quasi quaranta minuti ma viene beffata da Cantù dopo quattro supplementari

SportPiacenza è in caricamento