Questo sito contribuisce all'audience di

Piacenza - Franzini: «Facciamo la prestazione e arriverà anche il risultato». A Carpi con il 3-5-2

I biancorossi domenica (ore 15) possono riaprire la corsa per il terzo posto. Il tecnico alla prese con l'assenza di Nicco (squalifica), Cattaneo pronto a tornare dall'inizio con Marotta e Della Latta in mediana

Arnaldo Franzini

Mazda cx30 nuova-2Il Piacenza si trova a un bivio importante della sua stagione e per imboccare l’indicazione “terzo posto” dovrà necessariamente vincere in casa del Carpi (domenica ore 15). Così facendo i biancorossi riaprirebbero almeno la corsa verso quella posizione - molto importante in chiave playoff - a cui aspirano anche FeralpiSalò, Padova, SudTirol e appunto il Carpi che la occupa. Tra le formazione di Franzini e quella di Riolfo ci sono 9 punti, sbancare il Cabassi significherebbe portarsi a -6 e rimettere tutto in discussione, perdere vorrebbe dire scivolare a -12 e mantenere nel mirino solo la quarto piazza.
Tutti conti buoni per le statistiche e che il Piacenza non deve invece fare perché la partita andrà giocata con la mente libera da paure e con la stessa garra di dicembre (come a Reggio Emilia o a Bolzano) non certamente con l’intensità dell’ultimo mese. Una sfida che non arriva nel momento migliore del Piacenza, costretto a rinunciare a Nicco (squalificato) oltre che all’infortunato Corradi, mentre il Carpi si presenta tirato a lucido dopo la roboante vittoria di domenica scorsa contro la Reggiana (5-1).

LA PRESTAZIONE PRIMA DI TUTTO
«Affrontiamo una squadra completa, forse la più completa del girone che arriva dalla miglior prestazione dell’anno contro la Reggiana - attacca Franzini -, hanno registrato la difesa e non prendono gol su azione, hanno fisicità e dinamismo a centrocampo oltre a tanta qualità in attacco. Detto questo noi non dobbiamo pensare troppo alla forza del Carpi ma solo a noi stessi anche se l’assenza di Nicco peserà. All’andata contro di loro abbiamo fatto forse la nostra prestazione migliore, è passato un girone intero, tuttavia lo spirito domenica dovrà essere quello perché se facciamo la prestazione di conseguenza arriverà anche il risultato. Bivio? Non credo lo sia, sicuramente a ogni domenica che passa il risultato diventa sempre più importante ma i giochi nella zona playoff sono ancora tutti da fare».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Emergenza coronavirus - Chiuse tutte le palestre private

  • Emergenza Coronavirus - Piacenza-Sambenedettese non si gioca, tutto sospeso il calcio piacentino

  • Emergenza coronavirus: manifestazioni sportive annullate, ma oggi le piscine sono aperte. Nuova ordinanza: fino al 25 chiusura totale

  • Emergenza coronavirus: sospeso tutto lo sport provinciale

  • Scontri nel derby Reggiana-Piacenza: arriva il primo Daspo ma è solo l'inizio

  • La regione Emilia Romagna riapre tutti gli impianti sportivi per allenamenti senza pubblico. Ma Piacenza potrebbe decidere diversamente

Torna su
SportPiacenza è in caricamento