Questo sito contribuisce all'audience di

Piacenza - Avanti col 3-5-2 contro la Fermana. Franzini: «In casa bisogna fare punti per rimanere al vertice»

Biancorossi al Garilli domenica (ore 15) contro un cliente difficile che fa di corsa e aggressività le sue armi migliori. Risolta la grana Della Latta, il giocatore rientra in gruppo e partirà dall'inizio nella difesa a tre

Eclipse cross-2Risolta con un cospicuo adeguamento di ingaggio e l’allungamento di un anno, dal 2020 al 2021, la grana Della Latta, il Piacenza si tuffa nel prossimo impegno interno di domenica 15 settembre (ore 15) allo stadio Garilli contro la Fermana. I biancorossi in settimana hanno fatto il pieno di tutto: c’è fiducia dopo la vittoria di Trieste, c’è serenità perché nonostante gioco e forma non siano ancora sui livelli ricercati sono arrivati 7 punti, Della Latta è tornato in gruppo e giocherà subito.
«E’ vero - spiega Franzini alla vigilia della gara - andiamo avanti a passi spediti e a ogni partita vediamo dei miglioramenti, tuttavia dobbiamo essere quelli del secondo tempo di Trieste per tutto l’arco della partita e non solo per un tempo. L’obiettivo è questo e ci stiamo arrivando anche a livello fisico, ho sempre detto che lavoriamo per durare tutto l’anno e non per qualche mese. Contro la Triestina siamo stati bravi e anche un po’ fortunati ma la fortuna te la devi cercare, chiaro poi che con 7 punti si lavora meglio e con il rientro di Della Latta ho tutta la rosa a disposizione, cosa che non era ancora accaduta».

AVANTI COL 3-5-2 MA NON SOLO
Franzini non scopre le carte ma lascia apertamente capire un ritorno al 3-5-2, Della Latta andrà nei tre di difesa insieme a Milesi e Pergreffi per formare un reparto decisamente solido. Due sono i dubbi principali: a sinistra si giocano il posto Imperiale e Nannini, nei tre in mezzo Giandonato e Nicco sono sicuri, con loro uno tra Cattaneo e Corradi con quest’ultimo in vantaggio. «In linea di massima un’idea ce l’ho già - prosegue - ma come sapete non dico nulla alla vigilia per non regalare vantaggi agli avversari. In ogni caso non ho bocciato nessun modulo; anche qui ho sempre detto che dobbiamo essere bravi a interpretare più moduli nell’arco di una stessa partita a secondo di come sta andando. Viviamo in un calcio, anche in Serie C, in cui tutti i tecnici studiano moltissimo e cercano sempre delle contromosse, perciò non dobbiamo fossilizzarci su una cosa sola».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - Tutti i risultati della domenica. Nibbiano super, stop Castellana. Impresa Sannazzarese

  • Seconda Categoria - Delirio a Caorso: il pubblico entra in campo e scoppia la rissa con i giocatori

  • Piacenza-Gubbio 1-0: Paponi-gol e i biancorossi tornano alla vittoria

  • Piacenza - Matteassi: «Successo meritato». Le pagelle: Paponi è un cecchino, Corradi ispira

  • La Gas Sales all'ultimo respiro: 3-2 a Vibo

  • Piacenza - Marco Scianò: «Ricompattiamo l'ambiente, solo così si possono ottenere dei risultati»

Torna su
SportPiacenza è in caricamento