rotate-mobile
Varie

Tragedia di Calendasco - La CastellanaFontana ricorda William Pagani: «Dimostrava grandi doti di generosità»

Uno dei quattro ragazzi trovati morti dentro l'auto nel fiume Trebbia era di Castelsangiovanni e aveva giocato nelle giovanili del club che ora lo ricorda sui social con un post: «Un caro ricordo di William con la maglia del Fontana Audax con cui ha giocato tante partite dimostrando sul campo le sue grandi doti di generosità e lealtà»

La tragedia di martedì ha gettato nello sconforto l’intera città. Quattro giovani vite, quelle di William Pagani, Domenico Di Canio, Elisa Bricchi e Costantino Merli, tutti poco più che 20enni, spezzate nella notte tra lunedì e martedì quando con la loro auto si sono cappottati dentro le acque gelide del Trebbia nella zona della Malpaga a Calendasco. Tra loro, Willima Pagani, aveva giocato anche a calcio nella squadra del suo paese, Castelsangiovanni, il Fontana Audax che oggi si è fuso e rientra sotto il nome di CastellanaFontana. Proprio dai suoi canali Facebook, la CastellanaFontana ha voluto ricordare il giovane con un post:
“Un caro ricordo di William con la maglia del Fontana Audax con cui ha giocato tante partite dimostrando sul campo le sue grandi doti di generosità e lealtà.
Da parte degli ex compagni di squadra, tecnici, dirigenti e collaboratori un forte abbraccio ai familiari per questo terribile lutto”.

William Pagani 1

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tragedia di Calendasco - La CastellanaFontana ricorda William Pagani: «Dimostrava grandi doti di generosità»

SportPiacenza è in caricamento