Questo sito contribuisce all'audience di

Terrore a Parigi. Massari: «Situazione surreale»

Terrore a Parigi, dove nella serata una serie congiunta di attacchi terroristici ha provocato decine di morti (al momento si parla di 127, ma purtroppo la cifra è in continua crescita) e quasi un centinaio di ostaggi sono rimasti a lungo in un...

Un'immagine dello Stade de France tratta da Sky
Terrore a Parigi, dove nella serata una serie congiunta di attacchi terroristici ha provocato decine di morti (al momento si parla di 127, ma purtroppo la cifra è in continua crescita) e quasi un centinaio di ostaggi sono rimasti a lungo in un famoso locale notturno della capitale francese. Coinvolta anche la zona dello Stade de France, dove era in corso l’amichevole fra Francia e Germania: un kamizake avrebbe provocato almeno quaranta vittime in un ristorante che si trova all’esterno della struttura. Migliaia di spettatori sono rimasti a lungo all’interno dell’impianto per motivi di sicurezza.
Il presidente Hollande, allontanato proprio dallo stadio della capitale dove stava assistendo alla gara, ha dichiarato lo stato d’emergenza per la prima volta dal 1944 e ha chiuso le frontiere dello stato transalpino. Pare che alcuni terroristi stiano anche sparando all’impazzata nelle strade del centro, diventate in pochissimo tempo deserte.
A Parigi si trova in questi giorni Jacopo Massari, giocatore cresciuto nel settore giovanile del Copra e lo scorso anno a Piacenza, grazie a cui ha conquistato in estate la nazionale. Jacopo ha tranquillizzato tutti via facebook poco dopo la mezzanotte: «Notte buia qui a Parigi. Sto bene, grazie dei messaggi» ha scritto.
In giornata, contattato telefonicamente, lo schiacciatore azzurro, ha raccontato come ha vissuto la serata dell'attacco. «Fortunatamente ero in casa, mi ha chiamato un amico spiegandomi cosa stava succedendo e dopo aver tranquillizzato i miei genitori ho iniziato a seguire il racconto in diretta alla radio e su internet. E' stato incredibile».
Oggi la sua squadra avrebbe dovuto affrontare in campionato il Lione degli ex biancorossi Gonzales e Nikolov. Il campionato è sospeso e Jacopo non sa nemmeno se martedì scenderà in campo in Champions League contro Mosca. «E' successo tutto a un quarto d'ora da dove abito. Una situazione surreale».

NUMERI PER LE URGENZE - Segnaliamo anche i numeri messi a disposizione dalla nostra ambasciata per gli italiani che si trovano in questo momento nella capitale francese: emergenza consolato italiano +33 1 44 30 47 00. Ambasciata d’Italia a Parigi: +33 1 49 54 03 00. E-mail: ambasciata.parigi@esteri.it.
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sport di contatto, oggi riapre anche la Lombardia. E in Emilia-Romagna si preferisce far finta di niente

  • Sport di contatto: Bonaccini scarica la responsabilità sull'assessore Donini. «Aspetto il via libera dalla mia sanità»

  • Piacenza e Corradi: fase di stallo ma il nodo va sciolto in fretta. Sestu non tornerà in biancorosso

  • Calciomercato Dilettanti - Alsenese: quante riconferme. Lo Junior Drago farà due squadre, una in Seconda e una in Terza

  • Calciomercato Dilettanti - Nibbiano&Valtidone: corsa a tre per la panchina. Il favorito è Sergio Volpi

  • Playoff Serie C 2020 - Il programma dei quarti di finale. Bari e Reggiana a caccia della semifinale

Torna su
SportPiacenza è in caricamento