Questo sito contribuisce all'audience di

La psicologa Marzolini: «Per gli sportivi lo stop forzato è causa di sofferenza. Ecco come mitigarla». VIDEO

La piacentina che lavora a Pavia: «E' fondamentale affrontare anche mentalmente un periodo di pausa obbligata»

Teresa Marzolini, psicologa dello sport

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«In situazioni di emergenza come quella che stiamo vivendo si pensa sempre al dopo, a cosa succederà una volta finita. Invece l’aspetto fondamentale, soprattutto per gli sportivi, è un altro: imparare a vivere anche nel disagio, è questo uno dei passaggi fondamentali da compiere».

Teresa Marzolini, piacentina di 27 anni, è una psicologa specializzanda in psicoterapia che lavora al Lab 70 sport psychology di Pavia e opera a stretto contatto con atleti di tutte le discipline. «In un periodo di quarantena per chi è abituato ad allenarsi con costanza lo stop forzato diventa causa di forte sofferenza. Così capita che molti sportivi, compresi i più giovani, sviluppino una sorta di emozioni negative come ansia, tristezza, stress, paura, isolamento e frustrazione. Sono situazioni che vanno gestite con tecniche che gli esperti possono insegnare, come rilassamento e training autogeno che permettono di sostituire i pensieri negativi con quelli positivi».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il punto più importante è l’allenamento mentale con tecniche di visualizzazione e immaginazione. «Stiamo parlando dell’“allenamento immaginativo”; nel nostro cervello si attiva un’area specifica che ci permette di ottenere risultati efficaci quanto una seduta fisica. Sono tecniche che si possono apprendere con uno psicologo anche attraverso sedute a distanza, dunque via Skype, per prepararsi al meglio e non farsi trovare impreparati alla ripresa dell’attività».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nonostante la partita a porte chiuse arriva un Daspo per lo storico leader della curva piacentina, Davide Reboli

  • Piacenza sconfitto 3-1 dal Cittadella, i biancorossi giocano bene ma soffrono troppo sulle palle alte

  • Lega Pro - Ufficiali i Gironi A, B e C per la stagione 2020/2021. Il Piacenza è con le toscane, lombarde e piemontesi

  • Piacenza - Primavera Sampdoria: 3-0, decidono la rete di Renolfi e la doppietta di Siani

  • Prima vittoria per il Piacenza che supera la Primavera della Sampdoria. Villanova crea, Siani segna

  • Piacenza - C'erano molti tifosi in Santa Maria di Campagna per la messa in ricordo di Nicola Pagani

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SportPiacenza è in caricamento