Questo sito contribuisce all'audience di

Rm volley e Gragnano calcio: importanti somme raccolte per le strutture sanitarie di Piacenza

Maurizio Raviscioni, presidente dell'Rm volley: «C’è tempo fino al 30 marzo per aderire, vogliamo far sentire la nostra vicinanza a chi in questo periodo è impegnato in prima linea»

E’ la partita più importante e lo sport non vuole perderla. Giocando di squadra e soprattutto rimanendo vicino a chi in queste terribili settimane ha maggiori necessità. Visto che tutte le discipline sono ferme ecco che le società locali si attivano per attivare raccolte fondi da destinare all’Ospedale di Piacenza o alle associazioni di volontariato collegate a questa emergenza.

L’Rm volley ha avviato una raccolta fondi in favore delle attività sanitarie ospedaliere. «Grazie alla generosità di tutti i componenti – sono le parole del presidente Maurizio Raviscioni – siamo già riusciti a creare un importante fondo. Ma c’è tempo fino al 30 marzo per aderire e speriamo lo faccia il maggior numero possibile di persone, per far sentire la nostra vicinanza a chi in questo periodo è impegnato in prima linea». La società di pallavolo ha deciso di inserire nella raccolta anche le cifre che sarebbero state destinate a palestre, tasse gare e spese obbligatorie per lo svolgimento dei campionati attualmente sospesi. E anche i dipendenti della Rm elettro service, sponsor principale, hanno contribuito rinunciando ai compensi di giornate lavorative. Chiunque volesse aderire può farlo versando sul conto corrente intestato a Rm volley Piacenza asd IT80D0832412600000000502362

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dal volley al calcio, cambia lo sport ma non l’obiettivo. Così anche la prima squadra del Gragnano, formazione, che prima della sosta stava disputando il campionato di Seconda categoria nel girone A, ha deciso di devolvere l’intera cifra delle multe raccolta durante la stagione a causa di ritardi, ammonizioni ed espulsioni. I giocatori hanno scelto di aderire all’iniziativa ideata da Elisa Ghezzi per l’Azienda sanitaria locale di Piacenza. Un gesto che vale ben più di una vittoria sul campo o di una promozione, perché potrebbe permettere di salvare delle vite in un momento durissimo per tutta la nostra comunità. Chiunque volesse partecipare alla raccolta fondi può prendere esempio dalla prima squadra del Gragnano indirizzandosi a questo link: https://www.gofundme.com/f/emergenza-coronavirus-ospedale-di-piacenza

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dal catrame di Centocelle a Zidane. «Il più forte che ho visto. E quanto menava Cleto in allenamento». La vita di Daniele Moretti

  • Covid19 - I dati di martedì 31 marzo: 27 morti a Piacenza, il totale sale a 543. E' ancora un giorno di dolore

  • Maradona, Bruno Conti, Baresi e il Piacenza tutto italiano. Il capitano Settimio Lucci ci racconta 20 anni di carriera

  • De Joannon all’attacco: «Ho dato la mia disponibilità per dare una mano. Da medico voglio combattere il coronavirus»

  • Calcio Dilettanti e Podenzano in lutto: ci lascia Abele Boselli. «E' la storia che se ne va»

  • I migliori anni - Si torna indietro di 17 stagioni

Torna su
SportPiacenza è in caricamento