Questo sito contribuisce all'audience di

Piacenza in marcia per "Babbo Natale ad Amatrice"

Nel 2009 a L’Aquila, adesso ad Amatrice. Dove c’è bisogno di serenità Piacenza risponde presente e lo fa nel nome dell’Unicef, per aiutare i bambini e le famiglie a ritrovare, per quanto possibile, un minimo di normalità almeno nel periodo delle...

Un momento della presentazione dell'iniziativa
Nel 2009 a L’Aquila, adesso ad Amatrice. Dove c’è bisogno di serenità Piacenza risponde presente e lo fa nel nome dell’Unicef, per aiutare i bambini e le famiglie a ritrovare, per quanto possibile, un minimo di normalità almeno nel periodo delle feste. “Babbo Natale ad Amatrice” è il nome dell’iniziativa ideata da Alessandro Perotti e Pietro Confalonieri, anime della Placentia Half Marathon e sempre in prima linea quando si tratta di beneficenza. Un’idea partita da loro e che come è ormai tradizione ha coinvolto enti pubblici e associazioni del nostro territorio. Un elenco lunghissimo che parte dal Comune per comprendere Coni, Croce Rossa, Scuola di Polizia e tante realtà private. «Una testimonianza – hanno spiegato in coro durante la presentazione della manifestazione – che quando serve Piacenza è sempre in grado di fare squadra».
Appuntamento sabato 17 dicembre nel cuore dell’Italia distrutta dal terremoto del 24 agosto; alle 10 via all’intensa giornata con l’animazione degli Operatori del sorriso della Croce Rossa con cui inizierà il riscaldamento muscolare. Mezz’ora più tardi via alla Camminata a cui prenderanno parte gli allievi dell’Istituto omnicomprensivo di Amatrice e alcuni alunni della Vittorino da Feltre di Piacenza. Tutti indosseranno il costume di Babbo Natale e un pettorale personalizzato preparato dagli studenti piacentini e donato agli amici di Rieti. Alle 11.00 ristoro con panettone e bevande calde, quindi la festa continuerà alle 15.00 con un’animazione ideata in collaborazione con un’associazione locale. Nel corso della giornata verranno consegnati anche i fondi raccolti durante la Marcia per Amatrice e i sacchi preparati dai bambini della Vittorino con materiale scolastico. Il programma, hanno spiegato gli organizzatori, è in continua evoluzione e non è da escludere che subisca pesanti variazioni orarie in base alle condizioni atmosferiche e alle esigenze degli abitanti.
«Il nostro obiettivo principale – sono le parole di Alessandro Confalonieri – è conoscere queste persone ed allacciare rapporti che poi potremmo sviluppare anche in futuro, come è stato negli anni scorsi con i terremotati de L’Aquila. L’obiettivo è organizzare una festa, per far trascorrere ai più piccoli e alle loro famiglie una giornata il più possibie spensierata, anche se ci rendiamo contro che l’operazione non è semplice visto quanto è successo poco tempo fa. Un’idea nata e sviluppata con il cuore, che dimostra quanto Piacenza sia vicina ai territori terremotati».
In conclusione è arrivato un appello degli organizzatori alle aziende piacentine che hanno intenzione di contribuire alla giornata: «Se qualcuno volesse donarci prodotti per fare festa sarebbe ben accetto. Niente di trascendentale, solamente qualcosa che dimostri la nostra vicinanza ad Amatrice».
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - Il Dpcm chiude Seconda e Terza Categoria. Si gioca in D, Eccellenza, Promozione e Prima

  • Dilettanti - Tutti i risultati della domenica. Bobbiese e valanga. Bene Vigolo e Alsenese. Spes e Ziano super

  • Dilettanti - Il Dpcm chiude Terza e (forse) Seconda Categoria, le uniche che non hanno avuto problemi

  • Piacenza-Olbia: 1-1 il missile di Corradi al 90' vale il pareggio

  • Pistoiese-Piacenza 2-1: nuova beffa nel recupero a firma di Chinellato

  • Risultati e classifiche di Juniores, Allievi e Giovanissimi. Il Dpcm chiude i campionati Provinciali

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SportPiacenza è in caricamento