Varie

Piacenza e l'Emilia Romagna in zona arancione da lunedì: ecco cosa cambia per lo sport

Il ministro Speranza firmerà in serata e dal 12 aprile nella nostra città si allenteranno le regole. Per attività motoria e sportiva non cambia molto, però ci si potrà spostare in altri comunui limitrofi per usufruire di centri e circoli sportivi, pubblici e privati, aperti. Ancora chiuse piscine e palestre

Adesso è ufficiale, da lunedì 12 aprile l’Emilia Romagna passa in zona arancione. Per lo sport non cambia moltissimo ma, in ogni caso, qualche novità c’è. Ecco i principali cambiamenti che ci saranno col passaggio di colore da rosso ad arancione.

E’ possibile recarsi in un altro comune dalle 5 alle 22, per fare attività sportiva qualora questa non sia disponibile nel proprio comune, ad esempio se nel proprio comune non ci sono campi da tennis è possibile spostarsi in un altro, ovviamente purché questo sia nella propria provincia o regione. E’ inoltre possibile ad esempio in bicicletta spostarsi in un altro comune - prima era possibile solo come attività sportiva e non motoria - purché tale spostamento resti funzionale all’attività e la destinazione finale coincida con il comune di partenza.

Restano comunque chiuse palestre e piscine. E’ consentito recarsi presso centri e circoli sportivi, pubblici e privati, del proprio comune o, in assenza di tali strutture, in comuni limitrofi per svolgere esclusivamente all’aperto attività sportiva di base.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piacenza e l'Emilia Romagna in zona arancione da lunedì: ecco cosa cambia per lo sport

SportPiacenza è in caricamento