Giovedì, 18 Luglio 2024
Varie

Piacenza: tornare in Serie C l'obiettivo della prossima stagione

I biancorossi ripartono dalla Serie D con grandi ambizioni

Quando sentiamo parlare di Piacenza calcio, inevitabilmente i tifosi non possono non ricordare i fasti della Serie A. La società emiliana, infatti, che da qualche anno milita tra Serie C e D a seguito di fallimenti susseguitisi nel tempo, ha partecipato a otto campionati nella massima serie tra il 1993 ed il 2003; in particolare, ha schierato fino al 2001 esclusivamente giocatori italiani, un vero e proprio record considerando che adesso si fa quasi fatica a trovare calciatori italiani nelle squadre di Serie A.

L'obiettivo Serie C la scorsa stagione è sfumato di pochissimo: il pareggio per 2-2 all’ultima giornata contro la Varesina e la vittoria del Caldiero ha portato in Serie C questi ultimi, ma il presidente Polenghi ha subito promesso di riprovarci: “Il grandissimo rammarico che mi porto dentro è quello di non essere riusciti a regalare questa grande gioia ai tifosi e a tutti coloro che lavorano per il Piacenza. Ad ogni modo, tutto ciò che di buono è stato fatto ci servirà per l’anno prossimo. I nostri tifosi sono la nostra grande arma, dobbiamo tanto a loro e dobbiamo impegnarci ancora di più per raggiungere risultati importanti. Oggi c’è grande delusione, ma da qui vogliamo ripartire in vista della prossima stagione”.

Dunque, una grande delusione da tramutare in orgoglio per la prossima stagione. L’obiettivo seppur sfidante verrà tenuto d’occhio non solo dai media, ma anche dai vari bookmakers che attraverso i loro strumenti statistici, rappresentano un buon termometro di valutazione per comprendere o meno se effettivamente ci saranno queste ambizioni per il cambio di rotta. Tuttavia se si avesse l’intenzione di effettuare una puntata su un risultato piuttosto che su un altro, ad oggi pressoché prematuro, potrebbe essere vantaggioso prendere in considerazione dei bonus benvenuto o altre forme di bonus messe a disposizioni dalle varie piattaforme di gioco online, poiché permetterebbero di minimizzare i rischi scaturiti dalla realizzazione dell’evento stesso. 

D'altronde, l’obiettivo del ritorno in Serie C, dopo la retrocessione dal girone A nella stagione 22-23, è sfumato, come detto, per un soffio, al termine di un campionato chiuso al secondo posto con 22 vittorie, 8 pareggi e 8 sconfitte per la squadra allenata da Rossini. 

Il supporto dei tifosi, tuttavia, non è mai mancato, dato che contro il Varesina in trasferta hanno seguito la squadra circa 800 sostenitori: per queste categorie sono numeri da record! Adesso bisognerà riprovarci, allestendo una squadra che rispetti le aspettative della vigilia. 

Il Piacenza che punta alla Serie C

Come abbiamo detto, per una piazza che ha militato per diversi anni nel massimo campionato italiano, accontentarsi della Serie D è un po’ riduttivo. I sostenitori emiliani, ma anche i più nostalgici, sicuramente si ricorderanno alcuni dei giocatori che hanno vestito la maglia del Piacenza in Serie A, come il bomber Dario Hubner, che ha militato in tante squadre di provincia del calcio italiano ed ha vestito la maglia del Piacenza dal 2001 al 2003, segnando 39 reti in 62 gare complessive, oppure Pietro Vierchowod, che a Piacenza ha chiuso la carriera con 83 presenze e 4 reti dal 1997 al 2000.

Come detto, nel 2012 una fase di grave crisi finanziaria è culminata nel fallimento giudiziario con conseguente radiazione da parte della FIGC il 21 giugno 2012. Da quel momento la parabola del Piacenza calcio ha vissuto più alti e bassi, navigando tra Serie C e D, ma disputando sempre campionati di buon livello.

Oggi la società è al lavoro per risalire la china e per la prossima stagione, che comincerà il prossimo 18 settembre, è pronta ad allestire una squadra competitiva. Ufficiali gli arrivi del difensore Matthias Solerio, ex San Giuliano, dell’esterno di centrocampo (ma anche all’occorrenza seconda punta) Billy Bithiene, che nella passata stagione ha vestito la maglia del Caldiero Terme con cui ha firmato 3 gol e 7 assist in 36 gare. In ultimo, da registrare l’arrivo di Mattia Mauri, attaccante che nell’ultimo anno ha giocato nella Clodiense, ma soprattutto è reduce da due campionati di Serie D vinti consecutivamente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piacenza: tornare in Serie C l'obiettivo della prossima stagione
SportPiacenza è in caricamento