rotate-mobile
Martedì, 23 Aprile 2024
Varie

"Oltre la rete, oltre il muro": i giovani del Piace Volley in Polonia per un viaggio della memoria e di sport

Dal 28 febbraio al 4 marzo una delegazione di 50 piacentini si fronteggerà con le squadre polacche e ucraine e visiterà il campo di Auschwitz-Birkenau e Cracovia. Il 14 l'incontro di preparazione con Isrec Piacenza.

Fare memoria attraverso lo sport. È questo l’obiettivo del progetto “Oltre la rete, oltre il muro. Per non dimenticare” che vedrà protagoniste due squadre giovanili di pallavolo di Piacenza Volley: gli atleti andranno in Polonia dal 28 febbraio al 4 marzo sia per partecipare a un torneo che li vedrà fronteggiarsi con le squadre polacche e ucraine, sia per visitare il campo di Auschwitz-Birkenau e Cracovia.
L’iniziativa è promossa da una rete di oltre venti società e associazioni sportive dilettantistiche internazionali di pallavolo denominata “Experience” e sostenuta dall'associazione di cooperazione internazionale Modena per gli altri-Moxa con il patrocinio dell'Istituto italiano di cultura a Cracovia, la Federazione polacca di pallavolo e la Fipav nazionale.
In tutto sono una cinquantina i piacentini che parteciperanno al Viaggio: si tratta della squadra maschile under 17 e della femminile under 16 accompagnati dai rappresentanti di Piacenza Volley e da alcuni familiari: la partenza è prevista per il 28 con arrivo a Oświęcim il 29 e il primo torneo internazionale di pallavolo che si concluderà domenica 3 marzo. Ma oltre a giocare, i ragazzi saranno coinvolti in un vero e proprio viaggio della memoria: visiteranno il campo di Auschwitz-Birkenau e Cracovia, facendo tappa al quartiere ebraico, al Museo della fabbrica di Oskar Schindler, al castello reale.
L'iniziativa è stata presentata nella sede dell'Isrec Piacenza dal presidente di Piacenza Volley Maurizio Moia insieme al responsabile Marketing e Relazioni Luca D'Amelio, dal presidente della Federazione di pallavolo territoriale di Piacenza Cesare Lucca, dall'assessore Mario Dadati e dalla direttrice di Isrec Carla Antonini. Proprio l'istituto di storia contemporanea di Piacenza infatti si occuperà della preparazione dei ragazzi al viaggio: il 14 febbraio alle 18 alla scuola Carducci è previsto un incontro di formazione tenuto da Antonini e Maurizio Adani.
“I ragazzi ci hanno chiesto non contro chi giocano, ma cosa andranno a vedere: è il segno, questo, di un interesse profondo che contraddistingue il progetto – spiega Moia – progetto che coinvolgerà complessivamente, oltre ai piacentini, 400 atleti”.
“Siamo felici di partecipare a questa iniziativa come consulenti culturali – spiega Antonini – del resto non possiamo che esserlo quando un’associazione sportiva realizza un’esperienza di questo tipo in un’epoca di nazionalismo imperante”.
“Il Comune apprezza questa iniziativa – sottolinea Dadati – non sempre le associazioni sportive si rendono conto del ruolo che hanno nella costruzione di una coscienza collettiva, ma esperienze così possono fare da esempio”.
A chiudere è stato Lucca: “Il mio augurio è che un progetto del genere possa ripetersi e non restare un caso isolato – dichiara – per i ragazzi è importante”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Oltre la rete, oltre il muro": i giovani del Piace Volley in Polonia per un viaggio della memoria e di sport

SportPiacenza è in caricamento