rotate-mobile
Varie

Nuovo decreto Covid di aprile: dal 7 al 30 aprile non cambia nulla per attività motoria e attività sportiva

In sostanza, per lo sport, rimangono in vigore le attuali norme ma potrebbero esserci delle deroghe, da metà mese, nel caso di un calo dei contagi

Il nuovo decreto che entrerà in vigore a partire dal 7 aprile (e valido fino al 30 aprile) di fatto non cambierà nulla nella pratica sportiva confermando le attuali norme in vigore che differenziano attività motoria e attività sportiva. Nel primo caso, per quanto riguarda la zona rossa, è possibile praticarla solo nei pressi della propria abitazione. Per attività motoria, ad esempio, si intende una semplice passeggiata, una camminata o anche un giro con la bicicletta “da passeggio”. In questi casi bisogna stare, come detto, nei pressi della propria abitazione ma sparisce il limite dei 200 metri.
Discorso diverso, invece, per chi pratica attività sportiva: cioè la corsa vera e propria, l’uscita con la bicicletta da corsa o la mountain bike, ma anche pattini. In questo caso gli unici confini sono quelli regionali, per il resto si può “sconfinare” negli altri Comuni a patto che si faccia poi rientro nel proprio Comune di residenza. In questo caso, dunque, non è concesso spostarsi ad esempio caricando la bicicletta sull’automobile per poi partire da un luogo diverso, occorre partire e arrivare nello stesso luogo. Sempre nel caso dell’attività sportiva non è obbligatorio indossare la mascherina mentre si svolge l’attività, tuttavia è obbligatorio averla sempre a disposizione e indossarla se si incontrano altre persone.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuovo decreto Covid di aprile: dal 7 al 30 aprile non cambia nulla per attività motoria e attività sportiva

SportPiacenza è in caricamento