rotate-mobile
Sabato, 4 Febbraio 2023
Varie

Stop al green pass per entrare in stadi e palasport, ma negli impianti al chiuso resta l'obbligo della mascherina

Tutte le nuove regole in vigore dall'1 maggio. La certificazione verde non servirà più nemmeno in palestre e piscine

Immagine REALAB-2Cambiano da domenica 1 maggio le regole per green pass e per l’utilizzo delle mascherine in tutta Italia, ma alcune limitazioni rimarranno comunque almeno fino al 15 giugno. Roberto Speranza, Ministro della salute, ha firmato l’ordinanza che ufficializza le nuove disposizioni in vigore dal primo maggio.

Per quanto riguarda lo sport, il green pass non sarà più necessario per entrare negli stadi o nei palasport, ma neppure per svolgere attività sportiva o utilizzare gli spogliatoi.

Per quanto riguarda le mascherine eliminato l’obbligo di indossarle per chi si entra allo stadio. Restano però obbligatorie negli impianti al chiuso (dunque nei palasport) fino al 15 giugno.

Più in generale, il green pass non sarà più necessario per accedere a bar, ristoranti, aerei, treni, traghetti, pullman, palestre, piscine, cinema e teatri. Le uniche eccezioni rimangono le visite in ospedale e Rsa dove sarà necessario esibire il super green pass fino al 31 dicembre. Rimarrà l’obbligo della mascherina per tutti i mezzi di trasporto, dai bus ai treni fino agli aerei, così come nelle scuole fino al termine dell’anno scolastico. Niente mascherina invece in negozi, centri commerciali e supermercati, anche se l’utilizzo in luoghi chiusi ma aperti al pubblico rimane comunque “raccomandato”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stop al green pass per entrare in stadi e palasport, ma negli impianti al chiuso resta l'obbligo della mascherina

SportPiacenza è in caricamento