Varie

"No drop, no out": al Respighi giornata conclusiva. Attenzione rivolta ai disabili e alla terza età

Ben 83 gli studenti coinvolti nell'iniziativa ideata da Provincia di Piacenza, Ufficio Scolastico Provinciale e Uisp Piacenza

Partiamo da un dato: già esserci stati – in presenza – è una grandissima conquista e una grandissima vittoria. Perché solo un settimana fa, probabilmente, non si sarebbe potuta disputare una giornata così. Certo, tutti distanziati. Vero, tutti con le mascherine. Ed è stata una giornata in cui ha vinto lo sport.
La proficua sinergia tra Provincia di Piacenza, Ufficio Scolastico Provinciale e Uisp Piacenza è stata alla base del successo ottenuto, anche nella nostra città, dal  progetto ‘No drop, No out!’: a livello locale l’iniziativa si è conclusa questa mattina con l’evento finale svoltosi nell’area esterna del liceo ‘L. Respighi’ in città.
 
‘No drop, No out!’: partner, obiettivi, attività, numeri
‘No drop, No out!’ è un’iniziativa che, a livello regionale, è stata promossa da UPI Emilia-Romagna insieme alle Province di Piacenza, Reggio Emilia, Modena e Parma e in collaborazione con Uisp e Csi nell’ambito di “Azione ProvincEgiovani”, piano proposto dal Dipartimento per le Politiche giovanili e il Servizio Civile Universale della Presidenza del Consiglio dei Ministri e da UPI - Unione delle Province d'Italia.
Due le macroaree di intervento di ‘No drop, No out!’: da un lato la formazione dei giovani coinvolti, dall’altro la realizzazione di iniziative mirate al perseguimento degli obiettivi del progetto, tutti connessi alla promozione dell’attività sportiva, al benessere psico-fisico e all’inclusione.

A Piacenza, in particolare, ci si è focalizzati sugli ambiti della disabilità e della terza etànel nostro territorio, in sinergia con la Provincia, hanno collaborato i licei sportivi cittadini ‘Respighi’ e ‘San Benedetto’, l’Ufficio Scolastico Provinciale di Piacenza, la Uisp di Piacenza, il Centro Italiano Paralimpico e l’Ausl di Piacenza.
Dopo essere stati formati dal punto di vista teorico (per un totale di 12 ore) da formatori Uisp, medici dell’Ausl di Piacenza ed esperti del Centro Italiano Paralimpico, gli 83 studenti (di quarto o quinto anno) complessivamente coinvolti tra liceo ‘Respighi’ e liceo ‘San Benedetto’ hanno affiancato gli istruttori Uisp in 12 ore di attività pratica svolte sia con disabili che con over 65.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"No drop, no out": al Respighi giornata conclusiva. Attenzione rivolta ai disabili e alla terza età

SportPiacenza è in caricamento