Questo sito contribuisce all'audience di

"Il liceo in collina": per una settimana il San Benedetto si trasferisce a Ferriere

Dal 10 al 15 settembre una trentina di studenti farà lezione al Ferriere sport camp alternando la classica attività didattica alla conoscenza di nuove discipline

Il tavolo dei relatori all'incontro tenutosi al San Benedetto

Per una settimana la scuola si trasferisce a Ferriere. Succede al Liceo San Benedetto: dal 10 al 15 settembre gli alunni delle classi prima e seconda (una trentina in tutto) inizieranno le lezioni al Ferriere sport camp. Da mattina a sera svolgeranno la normale attività didattica integrandola con la conoscenza di vari sport: il programma è intensissimo e prevede ogni giorno nuove opportunità, dal nuoto al beach volley, dalla difesa personale al basket, dal tennis al calcio passando per rugby e judo. A metà settimana non poteva mancare l’escursione al Lago Bino e al Lago Mou per ammirare le bellezze del nostro territorio. L’iniziativa “Liceo in collina, una settimana a tutto sport” è stata presentata dal dirigente scolastico Fabrizio Bertamoni, da Robert Gionelli, delegato provinciale del Coni, da Giovanni Malchiodi, sindaco di Ferriere e da Marco Bergonzi, responsabile del Ferriere sport camp in cui alloggeranno i ragazzi.

«Pensiamo che lo sport - ha spiegato Bertamoni - sia fondamentale sotto l’aspetto didattico e per la crescita dei ragazzi e quella che attende i nostri alunni è una settimana di scuola a tutti gli effetti, da svolgere in una delle realtà più belle del nostro territorio».

Piacenza e lo sport sono da anni in prima linea e la nostra città merita la palma di Primogenita anche da questo punto di vista, come ha ricordato Gionelli sottolineando la convenzione che il Coni ha ideato e sviluppato negli anni scorsi con tutte le scuole superiori del Piacentino per consentire ai ragazzi di svolgere regolare attività sportiva. «Adesso prende il via un nuovo progetto importante anche dal punto di vista educativo, in una struttura che mette a disposizione piscina, palestra, campo da tennis e ovviamente la possibilità di fare trekking in un territorio stupendo. Mi spiace vedere che a Ferriere arrivano società di Bergamo, Vicenza e Cuneo, solo per fare qualche esempio, mentre realtà piacentine vanno in Trentino spendendo anche di più. Sono dei veri e propri paradossi».

La qualità del territorio è stata sottolineata anche dal sindaco Malchiodi, mentre Marco Bergonzi ha illustrato le caratteristiche della struttura che ha ospitato di recente i ritiri di alcune giovanili del Piacenza, dei Lyons e anche degli arbitri di calcio e che sarà utilizzata gratuitamente dagli studenti grazie al contributo delle Generali di Andrea Grossi. «Abbiamo a disposizione 140 posti letto, ogni stanza ha il bagno privato e puntiamo parecchio sulla cucina, venendo incontro alle esigenze specifiche di ogni gruppo che ospitiamo cercando di garantire una qualità assoluta. Tutte le strutture sportive che abbiamo a disposizione ci permettono anche di fare un passo avanti: non è da escludere che nei prossimi anni gli studenti del liceo sportivo possano diventare istruttori nei camp estivi».

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Serie C - Le prime indiscrezioni sulla composizione dei Gironi A, B e C stagione 2019/2020

  • Piacenza - La Reggina va in pressing su Bertoncini ma l'offerta ancora non c'è. In attacco piace Cacia

  • Piacenza - Tre arrivi in sette giorni. Cessioni: stallo su Bertoncini, Pisa e Cosenza puntano Pergreffi

  • Piacenza-Giandonato: c'è l'accordo, mancano solo le firme. I biancorossi ora puntano a Manuel Nocciolini

  • Calciomercato - Colpo Piacenza: dal Novara arriva il trequartista Luca Cattaneo

  • Piacenza - Stefano Gatti: «Voglio rilevare il fallito Pro Piacenza, sarà una nostra società satellite»

Torna su
SportPiacenza è in caricamento