menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
A destra Eusebio Di Francesco saluta i presenti

A destra Eusebio Di Francesco saluta i presenti

Gran successo per la cena dell'Associazione Bottigelli

Questa volta la location è davvero suggestiva, superata solo dallo scopo benefico della serata: aiutare le popolazioni colpite dal recente sisma nella valle del Tronto. Si scrive cena dell’Associazione William Bottigelli, si legge aiuto concreto...

Questa volta la location è davvero suggestiva, superata solo dallo scopo benefico della serata: aiutare le popolazioni colpite dal recente sisma nella valle del Tronto.
Si scrive cena dell’Associazione William Bottigelli, si legge aiuto concreto, ogni anno, a chi ne ha più bisogno. Una menzione particolare ovviamente per il luogo che ha accolto la cena lunedì sera, il meraviglioso salone degli Arazzi nel collegio Alberoni di San Lazzaro. Oltre 300 invitati dal presidente Eusebio Di Francesco - tecnico del Sassuolo dei miracoli, nonché indimenticabile ex biancorosso - hanno cenato avvolti dai magnifici arazzi che rendono il collegio un luogo unico, senza contare che qualche stanza più in là c’è l’Ecce Homo di Antonello da Messina o la preziosa biblioteca alberoniana.



«Un posto eccellente per uno scopo nobile - come ha detto Di Francesco - vogliamo aiutare le popolazione del centro Italia colpite dal sisma, ne hanno davvero bisogno» e dopo i saluti e la preghiera di don Davide, il conduttore della serata Nicola Gobbi ha invitato sul palco Piergiorgio De Marco, assessore del comune di Arquata del Tronto - uno dei più colpiti dal terremoto - che ha ringraziato di cuore i presenti.
I presenti, già, sono loro che hanno animato la raccolta fondi benefica della serata con la classica lotteria e la simpatica asta per le magliette originali dei calciatori di Serie A, tra cui quella di Higuain battuta a 550 euro. Ospite d’onore anche Andrea Cardinaletti, amministratore unico dell’Ascoli Calcio, il club marchigiano è in prima fila per aiutare la propria popolazione in questo momento e ha portato i saluti dell’attaccante Daniele Cacia, vicepresidente della onlus piacentina.



Inutile, superfluo e infinito l’elenco dei presenti, da Zlatanov al pugile Pizzamiglio, dal campione di scherma Bossalini alle numerose delegazioni dei calciatori di Piacenza e Pro Piacenza (presente con tutto lo stato maggiore con il presidente Burzoni in testa). Folta anche la presenza di ex giocatori biancorossi come Hubner, Cardone, Nicola Caccia e l’impreditoria piacentina.
E infine gli organizzatori della cena Bottigelli, tutti presenti perché loro questa partita la vincono sempre.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento