Varie

Il sindaco Barbieri: «Riteniamo inopportuno lo svolgimento di ogni attività negli impianti sportivi»

Il primo cittadino invia una nota alle società. «Non possiamo derogare al Decreto del Presidente del Consiglio, ma vi chiediamo di limitare le attività allo stretto necessario, rinviando tutto quanto non strettamente impellente»

"Alla luce della situazione ancora in corso e anche in considerazione del permanere della sospensione delle attività didattiche, sarebbe quantomeno inopportuno lo svolgimento di ogni attività, svolta per ogni categoria di soggetti coinvolti, di ogni fascia di età".

E la sintesi di una lettera inviata dal sindaco Patrizia Barbieri alle società e alle associazioni sportive del territorio piacentino per fare chiarezza sull’utilizzo degli impianti sportivi soprattutto per quanto concerne gli allenamenti. Il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri consente sedute a porte chiuse e il sindaco non ha la possibilità di derogare. Però il primo cittadino invita in modo diretto tutte le società a “limitare lo svolgimento di attività allo stretto necessario, rinviando tutto quanto non strettamente impellente con specifico riferimento alle attività che coinvolgano ragazzi e ragazze in fasce d’età scolare”.

Quindi la nota prosegue: “per le attività ritenute non procrastinabili si invitano i responsabili di associazioni, società e impianti a mantenere il numero di persone coinvolte quanto più circoscritto possibile, con l’adozione di ogni norma sanitaria e igienica a salvaguardia della salute di tutti”.

Gli impianti (fatte salve alcune eccezione specificate nel decreto) sono dunque utilizzabili, anche se a porte chiuse, ma l’emergenza sanitaria ne sconsiglia l’utilizzo almeno fino a fine settimana.

LA NOTA COMPLETA DEL SINDACO

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il sindaco Barbieri: «Riteniamo inopportuno lo svolgimento di ogni attività negli impianti sportivi»

SportPiacenza è in caricamento