Questo sito contribuisce all'audience di

Coronavirus: il sindaco Barbieri parla anche dello sport: «Vogliamo porre meno vincoli possibili, compatibilmente con le esigenze di tutela della salute pubblica»

Il primo cittadino scrive su facebook: «Siamo in attesa di conoscere i dettagli dei provvedimenti ministeriali». Per domenica è attesa la nuova ordinanza

Il sindaco Patrizia Barbieri

Attraverso facebook il sindaco Patrizia Barbieri riassume e chiarisce le limitazioni legate all'emergenza coronavirus. E in attesa di comunicazioni ufficiali, considerato che la precedente ordinanza relativa alla sospensione di tutte le attività (allenamenti compresi, esclusi quelle delle società "professionistiche e assimilabili") scadrà domenica 1 marzo, parla della situazione sportiva, assimilandola a quella di mercati, bar e ristorazione. «Siamo in attesa di conoscere i dettagli dei provvedimenti ministeriali - scrive il primo cittadino - e la nostra intenzione è quella di porre meno vincoli possibili, compatibilmente con le esigenze di tutela della salute pubblica».

Questa la nota completa del sindaco

MASSIMA ATTENZIONE AL CONTENIMENTO DELL’AUMENTO DEI CASI: è il nostro obiettivo principale, per garantire che il sistema sanitario e le strutture ospedaliere non vadano in stress. E’ importante tenere presente questa necessità, in modo che risultino a tutti più chiari i motivi delle decisioni che stiamo prendendo, in accordo con gli altri sindaci.

Ci tengo a chiarire nel miglior modo possibile su cosa stiamo lavorando in queste ore e cosa riguardi il provvedimento che adotteremo domani:

1) SCUOLA - la didattica è sospesa per provvedimento ministeriale; le scuole resteranno chiuse, con possibilità di accesso per il personale amministrativo e per gli affari urgenti.
2) MERCATI, BAR, LOCALI, RISTORAZIONE, SPORT - siamo in attesa di conoscere i dettagli dei provvedimenti ministeriali e le linee guida. L’intenzione dei sindaci quella di porre meno limitazioni possibili, compatibilmente con le esigenze di tutela della salute pubblica. L’emergenza economica è ben chiara e in tal senso ci stiamo muovendo per sollecitare una concreta risposta da parte del Governo.
3) SERVIZI SOCIO-SANITARI - l’attenzione è massima, sia per i servizi che per le strutture della città.
4) STRESS STRUTTURE OSPEDALIERE - per offrire le migliori cure ai pazienti ricoverati sono avvenuti i primi trasferimenti a Castel San Giovanni, con Terapia Intensiva dedicata, e a Reggio Emilia;
5) DISAGI - siamo perfettamente consapevoli dell’immane sforzo che sta sostenendo la nostra Sanità e del disagio arrecato alle famiglie e alle categorie economiche da provvedimenti emanati con scarso preavviso, ma tutte le decisioni vengono prese sulla base di dati scientifici (che vengono costantemente aggiornati) e siamo ancora in attesa del provvedimento del Ministero e delle linee guida della Regione, indispensabili dal punto di vista formale.

A Piacenza al momento si registrano 71 persone positive al nuovo coronavirus, 24 delle quali sono ricoverate.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Ministra De Micheli: «A scuola turni dalle 8 alle 20, sui banchi anche la domenica». Salta tutta l'organizzazione dello sport?

  • Como-Piacenza 0-0: buon punto per i biancorossi

  • Piacenza - Le pagelle: Libertazzi salva il pareggio. Belle prove per Ballerini, Heatley e Galazzi

  • Una bella Piacenza supera 3-1 Ravenna, ma si infortuna Grozer che lascia il PalaBanca con le stampelle

  • Piacenza - Lunedì sera posticipo a Como, biancorossi sempre in emergenza. Manzo: «Voglio una reazione»

  • Piacenza - Di Battista traccia il primo bilancio. «Ci serve solo poter lavorare con continuità e serenità»

Torna su
SportPiacenza è in caricamento