rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Varie

Emergenza Coronavirus - Chiude lo sport piacentino: non si gioca in nessun impianto di città e provincia

L'ordinanza del Prefetto blocca tutte le gare, di qualunque disciplina e categoria (compresa Piacenza-Samb) del territorio. Rimangono in calendario le gare previste al di fuori della Provincia di Piacenza

Uno dei primi effetti dell’emergenza Coronavirus, oltre alla chiusura delle scuole, è stato quello di fermare tutti gli impianti sportivi della città di Piacenza e provincia, la conseguenza diretta è che lo sport locale - senza alcuna distinzione - si blocca nel weekend del 22 e 23 febbraio, dopodiché si vedrà. L’ordinanza del Prefetto dopo il vertice di ieri ha come obiettivo quello di limitare i punti di aggregazione e lo sport, per definizione, lo è. Rinviata dunque la gara di Serie C in programma al Garilli domenica pomeriggio tra Piacenza e Sambenedettese, salta anche il Fiorenzuola che avrebbe dovuto ospitare al Comunale il Lentigione e lo stesso vale per il basket di Serie B con Bakery-Jesi. Fermato anche tutto il calcio dilettantistico: blocco totale per le gare di Seconda e Terza Categoria, Berretti (Piacenza-Virtus Verona), Under, Juniores, Allievi e Giovanissimi Provinciali e Interprovinciali. Discorso un filo diverso, invece, per chi è impegnato in trasferta fuori dalla provincia: ad esempio il Carpaneto gioca sul campo del Progresso a Castel Maggiore (Bologna) e lo stesso vale per le formazioni calcistiche piacentine di Eccellenza, Promozione, Prima Categoria, Juniores Nazionali e Regionali, Allievi e Giovanissimi Regionali: chi gioca al di fuori della provincia può andare ma anche qui c’è un aspetto da evidenziare. I diversi comitati Nazionali e Regionali concedono alle formazioni piacentine che hanno anche un solo giocatore proveniente dalle zone cinturate dall’emergenza Coronavirus (Codogno, Casalpusterlengo e Castiglione D’Adda) di chiedere e ottenere il rinvio della partita anche se in trasferta.

E’ il caso delle Under 17 e Under 15 del Piacenza Calcio: domenica dovevano andare a Carpi ma tutte e due contano molti ragazzi provenienti dalle zone della bassa Lombardia e quindi le rispettive partite sono state rinviate.
Come detto, infine, bloccate anche tutte le altre attività sportive in programma sul territorio di qualunque sport e categoria.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Emergenza Coronavirus - Chiude lo sport piacentino: non si gioca in nessun impianto di città e provincia

SportPiacenza è in caricamento