menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Emergenza coronavirus - A Piacenza impianti sportivi, palestre e piscine ancora chiusi fino all'8 marzo

La decisione ufficializzata da Bonaccini sul proprio profilo facebook

Sul profilo facebook di Stefano Bonaccini, presidente della regione Emilia-Romagna, sono state pubblicate le restrizioni legate all'emergenza coronavirus per l'intero territorio. Per quanto riguarda Piacenza permane fino all'8 marzo compreso il divieto di apertura di palestre, centri sportivi e piscine.

Di conseguenza, stando a quanto si capisce dall'ordinanza, non è possibile nemmeno svolgere allenamenti per le società dilettantistiche e di settore giovanile

LA NOTA DI BONACCINI RELATIVA A PIACENZA

Nella sola provincia di Piacenza, è prevista la chiusura nelle giornate di sabato e domenica delle medie e grandi strutture di vendita e degli esercizi commerciali presenti all’interno dei centri commerciali e dei mercati, ad esclusione delle farmacie, delle parafarmacie e dei punti vendita di generi alimentari. (Questa misura è valida per le province ricomprese nell’Allegato 4: Bergamo, Lodi, Cremona e, appunto, Piacenza).

E sempre nella sola provincia di Piacenza, sono sospese le attività di palestre, centri sportivi, piscine, centri natatori, centri benessere, centri termali - fatta eccezione per l’erogazione delle prestazioni rientranti nei Livelli essenziali di assistenza - centri culturali, centri sociali, centri ricreativi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento