Questo sito contribuisce all'audience di

Stop al ciclismo fino al 30 giugno. Gravina (Figc): «Il campionato va finito, anche se dovessimo ripartire a settembre»

Il calcio considera anche la possibilità di non giocare partite al nord, mentre la federbasket destina 4 milioni alle società e valuterà modifiche ai settori giovanili

Il mondo dello sport è in continuo movimento. Perché nella fase in cui tutto si è fermato e le stagioni sono dichiarate concluse (se si eccettua il calcio) i dirigenti iniziano a parlare della prossima stagione o attendono di capire quando si potrà ripartire.

Iniziamo dal ciclismo, che vede in estate il momento clou dell’annata e ancora non sa come muoversi. Proprio oggi è stato deciso di bloccare qualunque tipo di manifestazione in tutta Italia almeno fino al 30 giugno. Allo stato attuale il Tour de France è fissato dal 29 agosto, con i Mondiali previsti in Svizzera dal 20 al 27 settembre e il Giro d’Italia in calendario subito dopo, dal 3 al 25 ottobre.

Passando al basket, la federazione ha stanziato complessivamente 4 milioni di euro per aiutare le società maschili e femminili che prenderanno parte alla prossima stagione. Il presidente federale Gianni Petrucci ha anche comunicato che riunirà presidenti e tecnici per valutare eventuali modifiche al settore giovanile che potrebbero prendere forma già dai prossimi mesi. Non è da escludere che si discuta anche di prendere spunto da quanto messo in atto dalla federazione pallavolo, che proprio nei giorni scorsi ha ufficializzato la decisione di alzare di un anno tutte le categorie per non far perdere una stagione a ragazzi e ragazze.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ovviamente rimane in primo piano anche il calcio, a iniziare dalla massima serie. «Il campionato va portato a termine. Ma c’è tempo e dovranno esserci le condizioni ideali» ha spiegato Gabriele Gravina, presidente della Figc. «Se riusciremo a ripartire fra un mese o in estate non lo so, ma se non dovessero esserci le possibilità va bene anche riprendere a settembre per terminare a novembre e poi tornare in campo a gennaio». Chiusura anche su una nuova opzione: «Sarà difficile giocare al nord. Un campionato con gare solamente al centro Italia o nel meridione è una delle possibilità»

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sport di contatto, oggi riapre anche la Lombardia. E in Emilia-Romagna si preferisce far finta di niente

  • Sport di contatto: Bonaccini scarica la responsabilità sull'assessore Donini. «Aspetto il via libera dalla mia sanità»

  • Calciomercato - Piacenza: occhi sull'attaccante Francesco Maio e sul centrocampista Alberto Acquadro

  • Piacenza e Corradi: fase di stallo ma il nodo va sciolto in fretta. Sestu non tornerà in biancorosso

  • Calciomercato Dilettanti - Alsenese: quante riconferme. Lo Junior Drago farà due squadre, una in Seconda e una in Terza

  • Calciomercato Dilettanti - Nibbiano&Valtidone: corsa a tre per la panchina. Il favorito è Sergio Volpi

Torna su
SportPiacenza è in caricamento